Il Palio Sestese.

Pubblicata il by admin Caricata in Notizie | 2 Commenti

Il Palio Sestese nasce nel 2011 per volere dell’attuale Amministrazione che lo colloca, per la prima volta, nell’ambito delle manifestazioni in occasione della nomina di Sesto Calende a Città, avvenuta il 28 aprile 2011, con decreto presidenziale firmato da Giorgio Napolitano.

E’ una competizione tra i rioni di Sesto Calende, che si contendono un prestigioso palio gareggiando, a bordo di barconi denominati dragon boat, sulle acque del Ticino in un tratto suggestivo e panoramico.

Partecipando alla manifestazione, proposta e ideata dall’allora Vice Sindaco Giovanni Buzzi con la collaborazione del Consigliere Comunale Simone Pintori, i Sestesi riscoprono il fiume che tanto ha dato all’economica locale.

Una volta, con  l’impiego di “barconi” chiamati cagnone (barche a fondo piatto che misurano 23,5 metri per 4,75 con una portata di 40 tonnellate), si trasportava e si commercializzava ogni tipo di materiale.  Gli equipaggi delle “cagnone” erano formati da almeno quattro uomini e a governare il timone era l’uomo più esperto.

Dal Lago Maggiore partivano verso Milano: marmi, graniti, beole e pietre da costruzione, calce e carbone, legna, vino, formaggi, pesce e bestiame mentre risalivano: grano, vini, manufatti, tessuti e stoviglie.

La barca tradizionale di Sesto e del Lago Maggiore è invece la “tri ass”, usata sin dai tempi più remoti per la pesca ed i trasporti, coperta da un telo caratteristico che permette una navigazione confortevole sia con il sole che con la pioggia; persino Garibaldi, scoppiata la II guerra d’Indipendenza contro l’Austria, navigò con i suoi soldati, a bordo di grosse imbarcazioni a remi,  sul Ticino fino a Sesto Calende,  per ricacciare gli austriaci.

Leggi di più