Spazio regionale verticale incentivato

Come noto, stato, regioni ed enti locali devono sottostare al “patto di stabilità“, che limita sia gli impegni di spesa al valore minimo degli ultimi tre anni, sia il pagamento dei debiti residui.

La legge 220/2010 concede che le Regioni possano rinunciare a parte del loro plafond e a favore degli enti locali di loro giurisdizione.
Per il 2012 è stato concesso dalla Regione Lombardia a Sesto un plafond di circa 337.000 euro.

I maggiori spazi finanziari acquisiti dai comuni possono essere utilizzati solo per il pagamento di residui passivi di parte capitale effettuati nel corso dell’intero esercizio 2012, e si pongono come effettivo ampliamento dei limiti imposti dal “patto di stabilità”, consentendo di fatto lo sforamento del “patto” per l’importo concesso senza le conseguenze negative previste.

 

Condividi ora su:

Pubblicata il by Renzo Besozzi Caricata in Notizie

Lascia un commento