La festa del tartufo

4° Edizione
La sera del 17 Novembre e il 18 Novembre

Ritorna per la quarta volta nelle piazze di Sesto Calende uno degli appuntamenti autunnali più golosi e attesi: quello con la Festa del Tartufo, che propone il nobile tubero sotterraneo nelle sue varianti più interessanti.Il tartufo è un fungo ipogeo (sotterraneo) per la scienza, ma è soprattutto un profumo inimitabile per il naso dei gourmet. Un profumo intenso ed inebriante, una fragranza unica e straordinariamente ricca, ma anche un grande fascino ed un alone di mistero da superare. Il più celebre è il Tuber magnatum Pico, meglio noto come Tartufo bianco d’Alba, il più pregiato dei funghi.
Ma anche i vari tipi di tartufo nero, che troviamo oltre che in Umbria anche in molte altre zone, benché meno rari, sono tuttavia profumatissimi.

La promozione del tartufo ad Alba, centro del tartufo per eccellenza, data dai primi anni del dopoguerra, quando il ristoratore Giacomo Morra organizzò la prima fiera specialistica. Nel 1949, poi, lo stesso Morra iniziò quella che sarebbe diventata una tradizione: inviare un magnifico esemplare in dono a personalità dello spettacolo. Così Rita Hayworth, Marilyn Monroe, Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Nino Manfredi, Ornella Muti, Gèrard Depardieu, Sofia Loren, Alain Delon, Francis Ford Coppola, Penelope Cruz e tanti altri, attori e registi del mondo dello spettacolo, divennero  icone testimonials del tartufo d’Alba.

Nella nostra città il tartufo viene celebrato in due centri: in piazza Guarana e in piazza Mazzini.

Punti di ristoro con distribuzione di risotto al tartufo, mercatino del tartufo d’Alba con le Bancarelle del Gusto,  Bancarelle del Sorriso-HobbistiCastagnata a cura della scuola materna Rodari, mercatino a cura della scuola materna Bassetti ed intrattenimento musicale a cura della Banda di Stunà.

Inoltre Holly Drink e Gianni Macelar organizzano una degustazione a base di tartufo in via Zutti (presso Holly Drink).

I volantini allegati dettagliano le iniziative sopra citate.

Condividi ora su: