Dal Ticino alla Laguna: due Sestesi a Venezia

ro bert 3
Sarà una vera e propria trasferta artistica quella dei nostri concittadini Rossana Girotto e Marco Bertona, scrittrice e compositore, in quel di Venezia il 14 e 15 settembre.
Il reading musicale basato sul libro “Ofelia sapeva nuotare” di Rossana Girotto, è stato infatti inserito nel Festival delle Arti della Giudecca, un appuntamento che da tre anni raccoglie nell’isola veneziana diverse realtà artistiche contemporanee di valore.
Il libro è una raccolta di diciassette racconti che vede figure di donne legate tra loro da fili sottili eppure solidi, invisibili eppure evidenti. Le protagoniste vivono storie diverse, accumunate da un senso di dignità e riscatto. Tutte hanno un fortissimo contatto con i sensi, con quanto le circonda, e con gli Elementi, soprattutto con l’acqua: non solo il torrente che accoglie Ofelia ma anche il fiume Ticino, che l’Autrice vede ogni giorno, la Liffey dell’amata Dublino, il Lago Maggiore e il Lago d’Orta, e poi i canali di Venezia, luogo dell’anima, città d’acqua che Girotto paragona alla donna, dall’aspetto fragile ma salda nelle fondamenta e nella Storia. E’ un sodalizio d’arte e di affetto che dura da anni quello tra Rossana e Marco, coscritti, che insieme hanno dato vita a molte performance fonendo i propri talenti individuali: le parole per una, la musica per l’altro. Dopo la creazione del progetto “Le Favole MusicAnimate”, il Mo. Bertona ha tradotto in composizioni originali e contemporanee tutti i testi della Girotto, in occasione delle presentazioni dei suoi libri; ultima la bella esperienza al Festival Letteratura di Milano.
Al Giudecca Art Festival saranno accompagnati anche dall’angerese Laura Lampugnani, brava ed espressiva attrice amatoriale, allieva di Chicco e Betty Colombo, mentre le musiche saranno eseguite dalla flautista veneziana Michela Caser.
La performance si terrà domenica 15 settembre alle ore 17,30 nei suggestivi ambienti dello “Spazio Bocciofila” ora Galleria d’Arte.
Ofeliacopertinabassa
ROSSANA GIROTTO
vive a Sesto Calende (VA), con il cuore a Venezia e la testa in Irlanda.
Lo scrittore Andrea G.Pinketts ha inventato per lei il neologismo “Poetrice”.
Vincitrice di diversi concorsi letterari nazionali, scrive favole e racconti alcuni dei quali diventati una performance di tipo teatrale con narrazione, immagini e musica dal vivo.
Ha diretto il periodico comunale SestoCalendeInformazioni; è stata autrice radiofonica; collabora con stampa locale e web press e organizza piccole rassegne letterarie. Fa parte della compagnia teatrale “La Corte dei Miracoli” di Varallo Pombia.
Dopo gli studi di lingue a Varese, Milano e Trieste, ha lavorato a Varese e a Milano.
I suoi racconti sono presenti in numerose pubblicazioni e nel 2012 ha pubblicato “Ofelia sapeva nuotare” – ediz.RswItalia, una raccolta di racconti tutti al femminile.
In cantiere ci sono un romanzo “amorale” e una raccolta di racconti veneziani.

MARCO BERTONA
Si è diplomato in composizione presso il conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida dei maestri Lorenzo Ferrero e Angelo Bellisario, ed in seguito si è perfezionato con i maestri Alessandro Solbiati, Mauro Bonifacio. E’ stato allievo effettivo dei corsi di composizione e musica per film tenuti dal M° Azio Corghi e dal M° Luis Bacalov all’Accademia Chigiana di Siena con borse di studio e diploma d’onore per il corso di musica per film.
Dal 1993 ha inizio la sua intensa attività compositiva.
Dal 2000 è stato premiato in 10 concorsi internazionali di composizione. Tra i lavori di maggior rilievo artistico ricordiamo il brano “Genesi” per orchestra vincitore del concorso Pomeriggi musicali di Milano (2000), “Il mio silenzio” per voce e ensemble – eseguito all’Accademia Chigiana di Siena (2002), e “Yggdrasil” per ensemble, brano vincitore del primo premio al concorso internazionale “Icoms” di Torino con esecuzione della composizione nell’ambito della rassegna “Settembre musica” nel mese di settembre 2004.

Condividi ora su:

Pubblicata il by RossanaGir8 Caricata in In Primo Piano

Lascia un commento