Veleno vecchio etichetta nuova.

 

Cosa si può dire del Veleno di casa Olearo che già non si sappia ? Il liquore che è il simbolo del locale e la cui storia si interallaccia con quella del locale è parte integrante della storia di Sesto Calende.

Quante generazioni l’hanno bevuto, quante hanno passato ore facendo supposizioni sulla ricetta segreta, ipotizzando gli ingredienti, disquisendo su cosa ricordi il sapore. Chi dice che ricorda un Americano, chi un Negroni, chi un vermut liscio, ogni persona sembra avere una percezione diversa di un prodotto poliedrico. E poi, meglio il normale oppure il super ? Io sono per il super ma anche qui siamo nelle percezioni personali.

Vogliamo aggiungerci un ricordo personale ? Era il primo Ferraglia Party, il tavolo da Ping Pong davanti la Casa vecchia occupato da una piccola damigiana portata da Fabio e piena di Veleno. Una raggiera di gente stesa e semincosciente che si allargava dal tavolo come dopo l’esplosione di un autobomba.

Quale novità poteva esserci da giustificare un articolo su questo Blog ? In fondo l’ultima novità era stata la comparsa del “Veleno Vintage” quando Fabio e Massimo avevano ritrovato un componente della ricetta originale che si pensava fuori commercio. Sicuramente la ricetta segreta è rimasta segreta, nessuna informazione è trapelata in merito. E nemmeno è stata confermata la leggenda metropolitana che vuole nel RossoAntico uno dei suoi ingredienti base, cosa abbiamo per le mani che non sia un repetita ?

Abbiamo una nuova etichetta, anzi abbiamo un etichetta visto che il Veleno era stato sempre smerciato in bottiglie di liquore altrui o nelle sue botticelle. Una Etichetta che finalmente da al Veleno l’identità che merita, portandolo di più i risalto e riconoscendogli il posto che ha occupato nella vita dei Sestesi di tutte le generazioni.

Un’etichetta come non ti aspetteresti, solare, con un elegante gioco di colori fra il giallo della parte superiore ed il nero di quella inferiore che riporta il nome del prodotto e dell’Enoteca. Sole, nuvole, uccelli in volo, lasciamo ad altri l’esegesi dell’etichetta ed invitiamo tutti a gustarsi come il solito un buon bicchiere di Veleno.

E come oramai d’obbligo in questo imperante Politically Correct, un invito : bevete con moderazione.

Condividi ora su:

Pubblicata il by admin Caricata in Bar Enoteche

About admin

Lo Staff ILSC, sono soci dell' Associazione I Love Sesto Calende che ogni giorno mettono passione e impegno per promuovere I Love Sesto Calende il l primo Urban Blog della provincia di Varese. Un progetto nato nel 2012 allo scopo di promuovere on-line e sui social la città di Sesto Calende e le attività che ne fanno parte dell'associazione.

Lascia un commento