Riso Rosa Marchetti con Asparagi Verdi del Gargano e Brandy.

Il Riso Rosa Marchetti è una varietà pregiata di riso semifino prodotta solo in alcune zone del Biellese, perfetto per Timballi, in bianco o per risotti. Prende il nome dal colore grigio-rosato che assume una volta cotto e la sua caratteristica principale è il contrasto fra l’esterno croccante e l’interno morbido che acquisisce con la cottura al dente.

SestoFrutta propone quello prodotto dalla azienda agricola Zaccaria, situata nella cosiddetta “Baraggia”, e che si sviluppa attorno alla cascina Margaria che da il nome ai prodotti. La Baraggia è una zona del Biellese molto particolare, terreni ferrosi ed argillosi, la vicinanza alle montagne da cui scende sia  l’aria fredda che l’acqua pura danno rese basso ma conferiscono al riso una qualità eccelsa che gli è valsa il riconoscimento del DOP Baraggia.

Vista la stagione il piatto migliore non può essere che un risotto con gli asparagi e la selezione di SestoFrutta è andata sull’asparago verde del Gargano, una varietà che conserva una stretta parentela con quelli selvatici e si contraddistingue per il gambo sottile, verde e succoso.

 

Il Riso Rosa Marchetti e l'Asparago Verde del Gargano

Il Riso Rosa Marchetti e l’Asparago Verde del Gargano

 

Per la preparazione cominciamo a far cuocere gli asparagi in acqua bollente per un ventina di minuti per ammorbidirli, negli ultimi dieci minuti buttiamo il riso ( tre manciate ogni due persone ) per facilitarne la preparazione.

Togliamo gli asparagi, scoliamo il riso facendo in modo di tenere da parte l’acqua di cottura che usiamo per preparare del brodo di verdura. Tagliamo gli asparagi in pezzetti lunghi un paio di centimetri e mettiamo da parte le punte a cui avremo lasciato  attaccato un pò di stelo.

In una casseruola mettiamo una grossa noce di burro e facciamo rosolare un pò di cipollotto tritato e gli asparagi ed a seguire il riso. Sfumiamo con due dita di buon brandy e tiriamo a cottura per un quarto d’ora aggiungendo un mestolo di brodo man mano che il riso tende ad asciugarsi. Fate molta attenzione verso la fine alla cottura per essere sicuri che il riso resti al dente e non ceda di colpo, assaggiate I chicchi senza timore e decidete quando è pronto.

il Riso Rosa Marchetti alla cura del Dott.Maggioni

il Riso Rosa Marchetti alla cura del Dott.Maggioni

Ultimo tocco una veloce mantecatura, io ho usato due cucchiai di panna acida ma il burro è una valida alternativa, si aggiungono le punte che avevamo lasciato da parte mescolando con molta grazia per non romperle e lasciarlo  un minuto a riposare con la pentola chiusa prima di impiattare.

Prodotto finale molto cremoso, ottimo equilibrio di sapori grazie alla grande qualità dell’asparago, sul  fondo il gusto lievemente terroso del riso rosa che lega bene con il dolce del brandy. Piatto che si gusta sino alla fine.

Condividi ora su:

Pubblicata il by Sesto Frutta Caricata in Alimentari

Lascia un commento