La PecOrata del Gianni Macelar.

Un piatto speciale creato dal Gianni Macelar per la Pasquetta che va a riscoprire tradizioni oramai perdute nella nostra zona.

 

La PecOrata  era il piatto tradizionale dei Paron che guidavano i barconi lungo il Ticino sino a Venezia trasportando merci di ogni genere in quella che era stata una grande civiltà fluviale. Il piatto era oramai stato dimenticato ma ne sono stati trovati accenni negli archivi della famiglia Zamperini in una lettera del 1827 inviata da Venezia alla bisnonna da uno di questi Paron.

 

Era allora uso che su ogni barcone, insieme ai cavalli, si trasportasse una vecchia pecora che faceva un po’ da animale da compagnia in queste lunghe discese e risalite del fiume che tenevano gli uomini lontani da casa per mesi.

 

Se il barcone arrivava alla fine del suo viaggio a Venezia nel periodo di Pasqua, era tradizione procedere alla macellazione della bestia la cui carne veniva macinata poi col ferro del 8, mischiata con qualcuno dei prodotti della laguna che erano avanzati dalla cena di magro del  Venerdì ed al pastone veniva data la forma di una Orata in onore della città lagunare che li ospitava.

 

La cottura avveniva a fuoco lento per un paio di giorni in forni di coccio tenuti ad uopo sulla barcone e poi mangiata allegramente da tutto l’equipaggio sorseggiando il rosso delle colline di Coarezza.

 

Un piatto non per tutti i giorni, con la sua struttura complessa che verrà proposto solo oggi in una sorta di catarsi gastronomica alla ricerca del tempo perduto.

Condividi ora su:

Pubblicata il by Gianni macelar Caricata in Alimentari

About Gianni macelar

Praticamente nato in "Butega", faccio il macellaio da tutta la vita per me è molto più di una passione è una vera e propria vocazione. Negli anni mi sono specializzato in frollatura della carne bovina selezionata di scottona di incrocio Piemonte, prodotta da mucche che personalmente seleziono in piccole stalle a km 0. Perché come ripeto spesso "La carne rossa buona è la più sana di tutte"

Lascia un commento