DSA: DIAGNOSI E POTENZIAMENTO DIDATTICO

La sigla DSA raggruppa quelle difficoltà che riguardano l’ambito scolastico e che vengono definite come Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Tra loro troviamo le difficoltà di lettura – dislessia, di scrittura- disortografia o di calcolo – discalculia. Si tratta di difficoltà legate esclusivamente all’acquisizione e all’automatizzazione dei rispettivi processi.

Spesso il bambino/ragazzo con DSA viene ritenuto pigro, svogliato, chiuso. Molte volte il suo atteggiamento è legato agli insuccessi che sperimenta quotidianamente.

Un errore frequente è quello di pensare che il DSA sia legato ad una scarsa intelligenza. Tutt’altro!

Questi bambini/ragazzi sono, generalmente, molto brillanti dal punto di vista cognitivo.

Riconoscere le difficoltà è fondamentale: grazie ad una corretta diagnosi (effettuabile dal completamento della 2^ classe della scuola primaria) e ad un lavoro di potenziamento didattico personalizzato è possibile aiutare l’alunno a trovare il proprio canale di funzionamento più efficace, migliorandone la prestazione, l’autostima e correggendo la sua falsa convinzione di non essere intelligente.

È, inoltre, molto importante non fermarsi alla diagnosi, ma costruire un lavoro di rete tra specialista, famiglia e scuola. Un intervento ben coordinato permette al bambino/ragazzo di esprimere al meglio le proprie risorse e il proprio potenziale, favorendo in maniera positiva e serena il suo percorso di apprendimento.

Équipe CentroTANDEM – via Abati, 2 – Sesto Calende – Tel. 0331 924817 – Mail. info@centrotandem.it  – www.centrotandem.it

Condividi ora su:

Pubblicata il by Centro Tandem Caricata in Servizi

Lascia un commento