Montalbetti Profumeria: Beauty di Dior e promozioni sui solari!

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Profumerie | Lascia un commento  

La Profumeria Montalbetti è lieta di annunciare che da domani, martedì 24 luglio e fino a sabato 28 luglio ci sarà Beauty di Dior per consigli su trucchi e creme. La Beauty sarà anche disponibile per eseguire trucchi, dimostrando così l’efficacia dei prodotti Dior.
Inoltre per tutto il periodo estivo presso Profumeria Montalbetti sconto del 20% su tutti i prodotti solari Clinique, Dior, Clarins ed Estée Lauder.

Bracciale Il Centimetro.

Pubblicata il by Limbiati Tempo e Preziosi Caricata in Gioiellerie e Orologerie | Lascia un commento  

L’idea questa volta ha il nome ed il volto di Giordano Torresi, Imprenditore del Settore Calzaturiero che ha fatto del “Fatto a Mano” una peculiarità dei propri prodotti.

La fucina di questa felice intuizione, che ci auguriamo lo sia anche commercialmente, rimane la Regione Marche non nuova a queste idee.

E’ la Terra di Valentino Rossi e, per meglio capirci, delle amate TODS ed inesauribile laboratorio di marchi moda come Cesare Paciotti.

E’ naturale che proprio da qui potesse nascere un prodotto originale ed unico nel suo genere : la base di una sfida nata al pari di uno scherzo tra amici.

E’ la via d’uscita, quella giusta, dalla crisi che riempie i titoli dei giornali e porta verso un qualcosa di diverso, di moda ed originale.

La ricetta porta a trasformare in un accessorio tutto da indossare un bracciale chiaramente ispirato al Centimetro di una Sarta.

Leggi di più

IL Salmerino Alpino

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Servizi | Lascia un commento  

La Scuola di Cucina “ Menta e Rosmarino “, prosegue nella ricerca di tradizioni e realtà enogastronomiche delle nostre Regioni da riproporre in occasione dei Corsi di Cucina che organizziamo o all’ interno dei Menù che proponiamo per il Servizio Cuciniamo per Voi …. “, e intende far partecipi gli Amici di  “ I Love Sesto Calende “ del viaggio enogastronomico alla scoperta del Trentino, una Regione conosciuta ed apprezzata per le sue bellezze naturali e per la presenza di montagne uniche al Mondo quali le Dolomiti.

Dopo aver presentato il “ Radicchio dell’ Orso “ della Val Rendena, proseguiamo questo viaggio visitando la Valle del fiume Sarca, alla scoperta di una realtà caratteristica di questa zona: l’ allevamento del Salmerino Alpino.

Il Salmerino Alpino – nome scientifico SALVELINUS ALPINUS – appartiene, come il Salmone e la Trota, alla famiglia dei Salmonidi. E’ molto simile alla Trota ma ha inconfondibili segni di riconoscimento  soprattutto per quanto riguarda la livrea, dai caratteristici colori che variano dal blu metallico al grigio-argento con evidenti macchie rosa, bianche o giallastre sui fianchi. E’ originario dell’ Europa Occidentale ed è presente in Norvegia, Finlandia, Irlanda e Scozia.

In Italia il salmerino alpino è indigeno nella regione alpina del Trentino Alto Adige e da qui è stato introdotto in altre zone delle Alpi. Vive in gruppi numerosi nei piccoli laghi e nei torrenti alpini fino ad un’ altitudine di 2.500 metri  e nei grandi laghi prealpini ( Lago di Garda, Maggiore, di Como, d’Iseo e d’ Idro ).

Predilige  acque :

  • molto ossigenate.
  • fredde, con temperatura non superiore ai 18° C.
  • profonde, fra i 50 ed i 200 metri.
  • dai fondali sabbiosi e ghiaiosi.

Diversamente dalle popolazioni più settentrionali, quelle italiane sono legate esclusivamente agli ambienti d’acqua dolce.

La stagione riproduttiva è di norma tra Novembre e Gennaio, ma talvolta può essere anticipata già in Settembre e la schiusa delle uova avviene tra Maggio e Giugno. Le femmine depongono le uova in profondità su fondali ghiaiosi, dove allestiscono nidi scavati a colpi di coda. In rapporto al proprio peso ogni femmina è in grado di deporre dalle 1000 alle 1800 uova per ogni Kg di peso corporeo.

Il Fiume Sarca

 

 

Nel corso del nostro viaggio attraverso la Valle del Fiume Sarca, nel Parco Naturale Adamello Brenta, tra le cui acque fresche e limpide vengono allevati Salmerini Alpini e Trote, abbiamo conosciuto la realtà dell’ Azienda  di Itticoltura “ Trota Oro “ di Preore, vicino a Tione.

 

In questi allevamenti di montagna le acque dei torrenti,  fresche e dalle caratteristiche qualitative ottimali,  sono il motivo della lenta crescita del pesce, che si nutre di meno, adattandosi con la propria temperatura corporea all’ ambiente esterno. Per questo motivo il tempo di allevamento si allunga ma in compenso ne risulta un pesce con una carne dalle eccezionali caratteristiche di compattezza e dal sapore delicato.

L’ Azienda di Preore

In questo allevamento, nelle varie fasi di lavorazione dei prodotti ittici vengono impiegati prodotti tipici e naturali  :

  • Per il Salmerino affumicato : salatura a mano con metodo a secco  impiegando  Sale dolce di Cervia e Zucchero di Canna dell’ Equador  e  affumicatura ottenuta bruciando segatura ricavata da Legno Dolce di alta  montagna quale il Faggio.
  • Per il Salmerino marinato : marinatura in Aceto Aromatico del Trentino, Vino Bianco “ Nosiola “ originario della Valle dei Laghi e Pepe Rosa.

 Noi abbiamo gustato il Salmerino Alpino nelle varie preparazioni e abbiamo potuto apprezzare la delicatezza e la compattezza delle sue carni, senz’ altro favorite dall’ allevamento nelle fresche e pure acque dei torrenti e dei fiumi che scorrono nel Parco Naturale Adamello Brenta.

Abbiamo così deciso di adottare per la preparazione dei gustosi piatti che proporremo per il Servizio Cuciniamo  per  Voi … e che presenteremo in occasione di uno dei prossimi Corsi  della Scuola di Cucina  Menta e Rosmarino   il Salmerino Alpino “.

Scuola di Cucina e non solo … “ Menta e Rosmarino “   Tel.  366 – 4513305

www.mentaerosmarino.net          E-mail : info@mentaerosmarino.net

I Love Sesto Calende e “La T-Shirt dei Fuochi” – Edizione 2012

Pubblicata il by fabio Caricata in Gallerie Fotografiche | Lascia un commento  

Per molti è ormai diventata “la T-Shirt dei Fuochi”

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento,  in occasione de “La Notte col Botto” (in questo modo oramai viene chiamata la Serata dello Spettacolo Pirotecnico di Sesto Calende), con la distribuzione della celebre magliette riconoscibile dall’unico (ed oramai popolare) claim :

I Love Sesto Calende.

La T-Shirt che anche quest’anno contaminerà la Notte Sestese più lunga dell’anno quest’anno verrà realizzata dall’omonimo Urban Blog

nato per iniziativa del Gruppo Commercianti, Artigiani e Terziario Avanzato di Sesto Calende solo lo scorso 2 Giugno 2012.

Possibile grazie alla adesione e sostegno di ben nove attività del territorio: Limbiati Tempo&Preziosi, Ristorante La Biscia, l’Oasi del Gelato, Sesto Case, La Casa della Pasta Fresca,  Studio Tecnico Immobiliare Geometra Moroni, Studio Trotta, Hotel 3 Rè, Menta e Rosmarino Scuola di Cucina.

La distribuzione, gratuita, avrà luogo, a partite dalle Ore 20:00 (sino ad esaurimento delle 600 T-Shirt disponibili) di Sabato 28 Luglio 2012, in Piazza Garibaldi dove verrà collocato un apposito Stand.

Quest’anno poi l’unico ed originale Manifesto d’Amore per Sesto Calende non si limita a contaminare la Notte col Botto ma vuole fare una buona azione verso uno dei simboli della ns.Città : il Campanile dell’Abbazia di San Donato.

Colpito da un Fulmine e gravemente danneggiato lo scorso 21 Aprile 2012, verrà promossa una raccolta fondi al fine di recuperare fondi da destinarsi ai suoi lavori di ripristino.

Sarà semplice aderire: basterà, una volta presa la maglietta, lasciare un contributo libero!

I Love Sesto Calende : l’unico e vero MANIFESTO d’AMORE per Sesto Calende.

(L’autore della grafica delle Magliette di quest’anno è Marco Graziano, un Ragazzo di Somma L.do che ha vinto il Concorso per l’ideazione del logo promosso da 6 di 6°, il giornalino scolastico dell’Istituto C.A.Dalla Chiesa di Sesto Calende)

trattamento per capelli all’Olio di Argan

Pubblicata il by Hair Studio-Roberto Caricata in Parrucchieri hair stylist | 1 Commento

Ultime novità nei trattamenti a base di Olio di Argan

 NASHI ARGAN SHAMPOO

Deterge delicatamente ogni tipo di capello, ripristinando l’ideale idratazione e la naturale morbidezza. La sua formula unica consente di restituire naturale benessere e lucentezza al capello, senza impoverire la fibra capillare rispettando le sue naturali difese.

Benefici:

  • luminosità
  • morbidezza
  • protezione e rispetto del colore

NASHI ARGAN CONDITIONER – DEEP INFUSION

COND – Trattamento condizionante ed idratante, ideale per districare e nutrire delicatamente ogni tipo di capello.

DEEP –  Maschera idratante intensiva per riparare ogni tipo di capello rovinato. Penetra all’interno del capello producendo risultati immediatamente visibili,  assicurando al capello luminosità ed un senso di setosa morbidezza. L’utilizzo costante rivitalizza il capello riportando gestibilità e controllo, proteggendo da tutte le cause di stress ambientale.

Benefici:

  • luminosità
  • setosità e morbidezza
  • estrema pettinabilità
  • protezione e rispetto del colore
  • non appesantisce il capello

 NASHI ARGAN OIL

  • Trattamento di bellezza per tutti i tipi di capello
  • Restituisce istantaneamente incredibile lucentezza
  • Dona una fantastica morbidezza
  • Permette una pettinabilità estrema
  • Ripara il capello danneggiato
  • Conferisce corpo ad un capello fine
  • Dimezza i tempi dello styling
  • Protegge tutti i tipi di capelli dai raggi UV e dall’aggressione degli agenti esterni

 NASHI ARGAN INSTANT

  • Maschera idratante spray senza risciacquo
  • Dono lucentezza e disciplina
  • Permette di mantenere la piega

 

Tributo ai Pink Floid con i “Seven Vision”

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Notizie | Lascia un commento  

Venerdì  27  luglio, in Piazza Garibaldi a Sesto Calende alle ore 21.00, il complesso “Seven Vision” renderà un tributo alla musica dei  celebri PINK FLOID.

I Pink Floyd sono stati una rock band britannica formatasi nella seconda metà degli anni sessanta che, nel corso di una lunga e travagliata carriera, è riuscita a riscrivere le tendenze musicali della propria epoca e a diventare uno dei gruppi più importanti della storia.


Sebbene agli inizi siano stati influenzati prevalentemente dal rock psichedelico e dallo space rock, il genere che meglio rappresenta la maggior parte dell’opera dei Pink Floyd, caratterizzata da testi filosofici, esperimenti sonori, grafiche innovative e spettacolari concerti, è il rock progressivo.

Il complesso “Seven Vision” nasce da un’idea di Marco Bottarini (chitarra e voce) e Fabio Fedele, allora poco più che adolescenti, uniti dalla forte passione per i Floyd.
Devono però trascorrere alcuni anni, prima che il gruppo attuale inizi ad avere forma. Verso la fine del 2011 entra stabilmente Riccardo Campagnolo alla batteria e percussioni.

Le performance del gruppo varesotto hanno da subito ricevuto grande apprezzamento sia dagli amatori di vecchia data del gruppo storico Pink Floyd di Cambridge, sia dal pubblico appassionato e, negli ultimi mesi, dalla critica specializzata grazie alla cura con cui sono eseguiti e riprodotti i capolavori dei Floyd.

Shopping sotto le stelle

Pubblicata il by Dott. Bogni Giorgio Caricata in Minerali e Pietre | Lascia un commento  

SHOPPING  SOTTO LE STELLE  in Piazza Mazzini

La Galleria dei Cristalli, insieme con gli altri commercianti di Piazza Mazzini, è tra i promotori di “Shopping sotto le stelle”, l’iniziativa che vede aperti i negozi della piazza tutti i venerdì sera di Luglio e Agosto.

Approfittate del fresco della sera e dei parcheggi gratuiti per le vostre spese del weekend, e visitate i nostri negozi ogni venerdì dopo cena, passeggiando nel centro storico di Sesto Calende.

Tra un buon gelato e i saldi proposti dai colleghi del fashion, l’occasione è ottima per ammirare le nostre creazioni esclusive realizzate con pietre, gemme e argento ed i nostri minerali da collezione.

Shopping sotto le stelle, realizzazione grafica (testo e disegno) di Rachele Bogni.

 

E non dimenticate il nostro fantastico ciondolo con il Sass de la Preja Buja, creato appositamente per ILoveSestoCalende!

I negozi che aderiscono all’iniziativa sono:

–       La Galleria dei Cristalli

–       Il Giglio abbigliamento

–       Quintessenza

–       Gelateria 1000 Voglie e 1

–       Bar Franco

Da venerdì 20 luglio vi aspettiamo in Piazza Mazzini, per il vostro… shopping sotto le stelle.

Fedi Matrimoniali UNOAERRE.

Pubblicata il by Limbiati Tempo e Preziosi Caricata in Gioiellerie e Orologerie | Lascia un commento  

Da quest’anno possiamo annoverare tra i diversi marchi di cui siamo Concessionari quello prestigioso di UNOAERRE.

L’Azienda storica Aretina, famosa per essere il primo produttore Italiano di Oreficeria, sorta nel lontano 1926 e cresciuta nel corso degli anni fino a diventare leader del settore.

Tra i molteplici articoli creati e venduti sul mercato quello più significativo è rappresentato dalle fedi; l’oggetto simbolo dell’unione della coppia, il gioiello più prezioso della vita, che sin dall’antichità è sinonimo di amore e fedeltà.

Un antica leggenda narra che la Vena Amoris, passa sull’anulare sinistro e raggiunge direttamente il cuore; un significato che dimostra quanto sia importante doverle indossare.

Leggi di più

Le bambine di Suor Adriana Vitali ,racconto per immagini di una vita dedicata alla carità.

Pubblicata il by F&T Servizi Immobiliari Caricata in Notizie | Lascia un commento  

 Per chi ha donato una vita intera a coloro a cui la vita no ha regalato nulla.

 

Invito tutti a parteciparvi, questa persona a me ha cambiato la vita, spero possa almeno migliorare la vostra.

una saluto a tutti voi

Geom. Terazza Paolo

 

Spettacolo teatrale : Café Belle Époque

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Notizie | Lascia un commento  

Associazione culturale Teatro in Mostra

venerdì 20 luglio ore 21.00
nel cortile della biblioteca – ingresso gratuito
mette in scena lo spettacolo
Café Belle Époque

Café Belle Epoque” è uno spettacolo scoppiettante che ricrea l’atmosfera indimenticabile dei mitici Café Chantant parigini durante l’affascinante periodo della Belle Epoque.
Luoghi incantati e scintillanti in cui si consuma la romantica e commovente storia d’amore tra Alfredo e Margherita i due amanti resi immortali dalle parole di Alexander Dumas e dalla musica celestiale de La Traviata di Giuseppe Verdi.

Un allestimento particolarmente emozionante dove le note di Verdi si fondono con una scenografia suggestiva creata dalle magnifiche e seducenti donne di Giovanni Boldini; pittore italiano divenuto uno degli esponenti principale della vita artistica parigina.

Una rilettura affascinante de La Traviata fusa con la strepitosa arte di Boldini.

Regia e Drammaturgia:  Eleonora Moro

Progetto teatrale:  Laura Negretti

Scenografia:  Armando Vairo

Con:  Alessandro Baito e Laura Negretti

Produzione: Teatro in Mostra – Como

Associazione culturale Teatro in Mostra
Via Torno, 34/a -22100 Como- Tel. 348/7640517
lauranegretti@hotmail.com
C.F. 95081220139 P.I. 02880990136

Viaggio in Australia.

Pubblicata il by ipotesi viaggi Caricata in Agenzie Di Viaggio | Lascia un commento  

Vi propongo un viaggio in Australia attraverso i libri. Molto spesso i clienti mi chiedono: cosa possiamo leggere per avere un’idea del Paese che andremo a visitare che non sia la classica guida turistica? Questo perchè siamo sempre curiosi di conoscere le abitudini di un popolo, la sua storia e la sua cultura e a volte, è noioso leggerle sulla guida.

Il primo libro che suggerisco s’intitola “In un Paese bruciato dal soledi Bill Bryson, racconta di uno scrittore americano che, armato di taccuino e di una dose inesauribile d’entusiasmo ha viaggiato per tutto il Paese proprio come un turista. Descrive con ironia  le sue esperienze di viaggio in Australia i luoghi e la gente che ha incontrato. E’ un libro molto divertente ma che da una chiara idea di quello che ci si può aspettare dagli Australiani.

Più impegnativo ma sicuramente molto bello è “Le Vie dei Cantidi Bruce Chatwin,


E’ il racconto del viaggio in Australia di Chatwin e delle indagini svolte da lui stesso sulla tradizione aborigena dei canti rituali, tramandati di generazione in generazione come conoscenza iniziatica e segreta. Il libro sviluppa la tesi secondo cui i canti aborigeni sono contemporaneamente rappresentazione di miti della creazione (narrazione degli eventi dell’epoca ancestrale del “dreamtime”, da cui tutto discende) e mappe del territorio. Il titolo si riferisce alle migliaia di linee immaginarie (appunto le “vie dei canti”) che, secondo le conclusioni di Chatwin, attraversano l’intero continente; ogni canto tradizionale sarebbe la rappresentazione musicale delle caratteristiche geografico-topografiche di un tratto di una di queste vie.

Se poi volete approfondire ancora di più la conoscenza del popolo Aborigeno leggete “E venne chiamata due cuoridi Morgan Marlo.


La Marlo segue un gruppo di Aborigeni durante il loro “walkabout”,  il lungo viaggio rituale che gli aborigeni saltuariamente intraprendono attraversando a piedi le distese del bush australiano. Il termine fu coniato dai proprietari terrieri bianchi australiani per riferirsi agli schiavi (o ai lavoratori) aborigeni che sparivano dalle loro proprietà, spesso per settimane, e dei quali si diceva gone walkabout (“andato in walkabout”).

Nella cultura aborigena, le lunghe camminate nel deserto degli individui che intraprendono il walkabout svolgono un ruolo essenziale per consentire contatti e scambi di risorse (sia materiali che spirituali, come i tradizionali canti) fra popolazioni separate da enormi distanze.

La Marlo parte per un viaggio di quattro mesi nell’Outback australiano, a piedi nudi, a volte senz’acqua, cibandosi di quanto offre la terra. Ma tra le privazioni e i sacrifici, impara a vivere in completa armonia con la natura e con se stessa, in un percorso di conoscenza e cambiamento, e scopre, nei tanti giorni in cui la sua fragile vita è minacciata, il vero significato della parola esistere.

Non preoccupatevi il viaggio in Australia che vi organizzerò sarà di tutt’altro tipo e soprattutto comfort!

Ma vi consiglio, quando arrivate in qualche luogo sacro degli Aborigeni, come il famosissimo monolite ad Ayers Rock, di fare un’escursione con la guida Aborigena, perchè si possa vedere Uluru con occhi diversi.

AGENZIA IPOTESI VIAGGI il vostro viaggio in Australia inizia qui!

Alessia Ferrante

Il Radicchio dell’ Orso

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Servizi | 3 Commenti

La Scuola di Cucina “ Menta e Rosmarino “, alla continua ricerca di tradizioni e realtà enogastronomiche delle nostre Regioni da riproporre in occasione dei Corsi di Cucina che organizziamo o all’ interno dei Menù che proponiamo per il Servizio Cuciniamo per Voi …. “, intende far partecipi gli Amici di  “ I Love Sesto Calende “ di un viaggio enogastronomico alla scoperta del Trentino, una Regione conosciuta ed apprezzata per le sue bellezze naturali e per la presenza di montagne uniche al Mondo quali le Dolomiti.

Iniziamo questo viaggio dalla Val Rendena , una aperta e soleggiata valle che si trova nel Trentino Occidentale e, con una lunghezza di 20 Km., si estende da Tione fino al Passo Campo Carlo Magno. E’ percorsa dal fiume Sarca ed è circondata dal Parco Naturale Adamello – Brenta.

E’ delimitata, ad Est, dal maestoso ed incantevole Gruppo delle Dolomiti di Brenta e, ad Ovest, è separata dalla Lombardia dai Massicci del Gruppo dell’ Adamello e della Presanella con i loro ghiacciai ricchi di fascino e di storia.

Il gruppo delle Dolomiti di Brenta

E’ qui che abbiamo conosciuto una delle più preziose erbe spontanee che crescono in questa vallata : il Radicchio dell’ Orso , il cui nome scientifico è Cicerbita Alpina ed appartiene alla famiglia delle Asteraceae.E’ una pianta erbacea perenne dai vivaci fiori blu – violetti e cresce ad elevata altitudine ai limiti dei nevai e ghiacciai perenni.

Il Fiore dagli intensi colori

Come detto, il Radicchio dell’ Orso è la più preziosa delle Erbe spontanee Trentine ed è una specie protetta a rischio di estinzione a causa della raccolta indiscriminata cui è stata sottoposta negli anni passati. Per questo motivo solo le Persone autorizzate e censite nelle Valli Trentine ne possono raccogliere giornalmente un quantitativo molto limitato, un po’ come avviene per la raccolta dei funghi.

Il Radicchio dell’ Orso viene raccolto tra Aprile e Giugno – a seconda delle stagioni – in alta montagna intorno ai 2.000 metri al discioglimento delle nevi, ai bordi dei nevai stessi.

I germogli vengono raccolti appena spuntati, hanno una consistenza tenera e croccante e si possono consumare sia crudi che cotti.

Noi li abbiamo gustati cotti e conservati in Olio di Oliva, dopo bollitura in acqua acidulata, ed abbiamo potuto constatare come il suo sapore leggermente amarognolo e fresco si accompagni benissimo con i Formaggi di Malga, i Salumi e la Cacciagione.

Abbiamo così deciso di adottare il Radicchio dell’ Orso come una delle Erbe  da utilizzare per la preparazione di gustosi piatti che proporremo per il Servizio Cuciniamo  per  Voi … e che presenteremo in occasione di uno dei prossimi Corsi  della Scuola di Cucina “ Menta e Rosmarino “.

Abbiamo la possibilità di fornire, a chi ne fosse interessato, un certo numero di confezioni di Radicchio dell’ Orso sott’ Olio.

Per informazioni telefonare al N. 366 – 45.133.05

Scuola di Cucina e non solo … “ Menta e Rosmarino “   Tel.  366 – 4513305
www.mentaerosmarino.net
          E-mail : info@mentaerosmarino.net

 

Festival del Folklore 2012 – Sesto Calende 7-8 Luglio 2012

Pubblicata il by fabio Caricata in Gallerie Fotografiche | Lascia un commento  

Se possiamo paragonare il Festival del Folklore ad una scommessa possiamo tranquillamente dividerla in 2 parti.

La prima, quella di creare a Sesto un evento di successo, è stata ampiamente vinta;la seconda, quella di far si che il Festival del Folklore possa diventare un appuntamento richiamo di migliaia di visitatori, quest’anno ha posto le basi per far si che questo si ripeta con
cadenza annuale.

Il Festival del Folklore 2012 è stata una 2 giorni come poche se ne vedono:una week-end baciato da calde giornate estive segnato da una partecipazione popolare da incorniciare.

Le immagini, più delle parole, del ns.Franco Girardi testimoniano il successo di questa manifestazione.

Testimoniano il folto pubblico che in occasione della serata di Sabato 7 Luglio 2012 ha assistito alla esibizione degli Sbandieratori di Ferno, del Gruppo Manghin e Manghina di Galliate (Novara), della Fanfara dei Bersaglieri di Vergiate,del Folklore offerto da “O Pazzariello” di Torre Annunziata e degli Amici di Ichonos dalla Sardegna.

A fare gli onori di casa La Banda di Stunaa di Sesto Calende.

In concomitanza della Mostra Mercato della EnoGastronomia ed Artigianato che ha trasformato sin dalla prime ore del Festival in un vivace salotto la centrale Via Roma, Domenica 8 Luglio 2012 ha visto protagonsite in Piazza De Cristoforis e nella vicina Via dell’Olmo le Auto d’Epoca e roboanti
Centauri di 2 Ruote.

Al calar della luci la musica della Scuola di Ballo Lulu Dance ha trasformato Piazza Mazzini in un inedito Salsodromo e Balera Romagnola.

Ci è bastato poco per scatenare le danze mentre gli amanti della buona musica hanno potuto assistere ad un Concerto di un Gruppo Sestese : musiche degli Anni ’70 ed ’80 rivisitati in personali interpretazioni.

Gonfiabili, Salti Circensi e le Magiche Bolle sull’Acqua nelle tre principali Piazze del Centro non hanno poi deluso i più piccoli.

Chiamatelo poi solo….Festival del Folklore!!

Ed ora ti basta un click per guardare la gallery fotografica dell’evento.