Le bambine di Suor Adriana Vitali ,racconto per immagini di una vita dedicata alla carità.

Pubblicata il by F&T Servizi Immobiliari Caricata in Notizie | Lascia un commento  

 Per chi ha donato una vita intera a coloro a cui la vita no ha regalato nulla.

 

Invito tutti a parteciparvi, questa persona a me ha cambiato la vita, spero possa almeno migliorare la vostra.

una saluto a tutti voi

Geom. Terazza Paolo

 

Spettacolo teatrale : Café Belle Époque

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Notizie | Lascia un commento  

Associazione culturale Teatro in Mostra

venerdì 20 luglio ore 21.00
nel cortile della biblioteca – ingresso gratuito
mette in scena lo spettacolo
Café Belle Époque

Café Belle Epoque” è uno spettacolo scoppiettante che ricrea l’atmosfera indimenticabile dei mitici Café Chantant parigini durante l’affascinante periodo della Belle Epoque.
Luoghi incantati e scintillanti in cui si consuma la romantica e commovente storia d’amore tra Alfredo e Margherita i due amanti resi immortali dalle parole di Alexander Dumas e dalla musica celestiale de La Traviata di Giuseppe Verdi.

Un allestimento particolarmente emozionante dove le note di Verdi si fondono con una scenografia suggestiva creata dalle magnifiche e seducenti donne di Giovanni Boldini; pittore italiano divenuto uno degli esponenti principale della vita artistica parigina.

Una rilettura affascinante de La Traviata fusa con la strepitosa arte di Boldini.

Regia e Drammaturgia:  Eleonora Moro

Progetto teatrale:  Laura Negretti

Scenografia:  Armando Vairo

Con:  Alessandro Baito e Laura Negretti

Produzione: Teatro in Mostra – Como

Associazione culturale Teatro in Mostra
Via Torno, 34/a -22100 Como- Tel. 348/7640517
lauranegretti@hotmail.com
C.F. 95081220139 P.I. 02880990136

Viaggio in Australia.

Pubblicata il by ipotesi viaggi Caricata in Agenzie Di Viaggio | Lascia un commento  

Vi propongo un viaggio in Australia attraverso i libri. Molto spesso i clienti mi chiedono: cosa possiamo leggere per avere un’idea del Paese che andremo a visitare che non sia la classica guida turistica? Questo perchè siamo sempre curiosi di conoscere le abitudini di un popolo, la sua storia e la sua cultura e a volte, è noioso leggerle sulla guida.

Il primo libro che suggerisco s’intitola “In un Paese bruciato dal soledi Bill Bryson, racconta di uno scrittore americano che, armato di taccuino e di una dose inesauribile d’entusiasmo ha viaggiato per tutto il Paese proprio come un turista. Descrive con ironia  le sue esperienze di viaggio in Australia i luoghi e la gente che ha incontrato. E’ un libro molto divertente ma che da una chiara idea di quello che ci si può aspettare dagli Australiani.

Più impegnativo ma sicuramente molto bello è “Le Vie dei Cantidi Bruce Chatwin,


E’ il racconto del viaggio in Australia di Chatwin e delle indagini svolte da lui stesso sulla tradizione aborigena dei canti rituali, tramandati di generazione in generazione come conoscenza iniziatica e segreta. Il libro sviluppa la tesi secondo cui i canti aborigeni sono contemporaneamente rappresentazione di miti della creazione (narrazione degli eventi dell’epoca ancestrale del “dreamtime”, da cui tutto discende) e mappe del territorio. Il titolo si riferisce alle migliaia di linee immaginarie (appunto le “vie dei canti”) che, secondo le conclusioni di Chatwin, attraversano l’intero continente; ogni canto tradizionale sarebbe la rappresentazione musicale delle caratteristiche geografico-topografiche di un tratto di una di queste vie.

Se poi volete approfondire ancora di più la conoscenza del popolo Aborigeno leggete “E venne chiamata due cuoridi Morgan Marlo.


La Marlo segue un gruppo di Aborigeni durante il loro “walkabout”,  il lungo viaggio rituale che gli aborigeni saltuariamente intraprendono attraversando a piedi le distese del bush australiano. Il termine fu coniato dai proprietari terrieri bianchi australiani per riferirsi agli schiavi (o ai lavoratori) aborigeni che sparivano dalle loro proprietà, spesso per settimane, e dei quali si diceva gone walkabout (“andato in walkabout”).

Nella cultura aborigena, le lunghe camminate nel deserto degli individui che intraprendono il walkabout svolgono un ruolo essenziale per consentire contatti e scambi di risorse (sia materiali che spirituali, come i tradizionali canti) fra popolazioni separate da enormi distanze.

La Marlo parte per un viaggio di quattro mesi nell’Outback australiano, a piedi nudi, a volte senz’acqua, cibandosi di quanto offre la terra. Ma tra le privazioni e i sacrifici, impara a vivere in completa armonia con la natura e con se stessa, in un percorso di conoscenza e cambiamento, e scopre, nei tanti giorni in cui la sua fragile vita è minacciata, il vero significato della parola esistere.

Non preoccupatevi il viaggio in Australia che vi organizzerò sarà di tutt’altro tipo e soprattutto comfort!

Ma vi consiglio, quando arrivate in qualche luogo sacro degli Aborigeni, come il famosissimo monolite ad Ayers Rock, di fare un’escursione con la guida Aborigena, perchè si possa vedere Uluru con occhi diversi.

AGENZIA IPOTESI VIAGGI il vostro viaggio in Australia inizia qui!

Alessia Ferrante

Il Radicchio dell’ Orso

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Servizi | 3 Commenti

La Scuola di Cucina “ Menta e Rosmarino “, alla continua ricerca di tradizioni e realtà enogastronomiche delle nostre Regioni da riproporre in occasione dei Corsi di Cucina che organizziamo o all’ interno dei Menù che proponiamo per il Servizio Cuciniamo per Voi …. “, intende far partecipi gli Amici di  “ I Love Sesto Calende “ di un viaggio enogastronomico alla scoperta del Trentino, una Regione conosciuta ed apprezzata per le sue bellezze naturali e per la presenza di montagne uniche al Mondo quali le Dolomiti.

Iniziamo questo viaggio dalla Val Rendena , una aperta e soleggiata valle che si trova nel Trentino Occidentale e, con una lunghezza di 20 Km., si estende da Tione fino al Passo Campo Carlo Magno. E’ percorsa dal fiume Sarca ed è circondata dal Parco Naturale Adamello – Brenta.

E’ delimitata, ad Est, dal maestoso ed incantevole Gruppo delle Dolomiti di Brenta e, ad Ovest, è separata dalla Lombardia dai Massicci del Gruppo dell’ Adamello e della Presanella con i loro ghiacciai ricchi di fascino e di storia.

Il gruppo delle Dolomiti di Brenta

E’ qui che abbiamo conosciuto una delle più preziose erbe spontanee che crescono in questa vallata : il Radicchio dell’ Orso , il cui nome scientifico è Cicerbita Alpina ed appartiene alla famiglia delle Asteraceae.E’ una pianta erbacea perenne dai vivaci fiori blu – violetti e cresce ad elevata altitudine ai limiti dei nevai e ghiacciai perenni.

Il Fiore dagli intensi colori

Come detto, il Radicchio dell’ Orso è la più preziosa delle Erbe spontanee Trentine ed è una specie protetta a rischio di estinzione a causa della raccolta indiscriminata cui è stata sottoposta negli anni passati. Per questo motivo solo le Persone autorizzate e censite nelle Valli Trentine ne possono raccogliere giornalmente un quantitativo molto limitato, un po’ come avviene per la raccolta dei funghi.

Il Radicchio dell’ Orso viene raccolto tra Aprile e Giugno – a seconda delle stagioni – in alta montagna intorno ai 2.000 metri al discioglimento delle nevi, ai bordi dei nevai stessi.

I germogli vengono raccolti appena spuntati, hanno una consistenza tenera e croccante e si possono consumare sia crudi che cotti.

Noi li abbiamo gustati cotti e conservati in Olio di Oliva, dopo bollitura in acqua acidulata, ed abbiamo potuto constatare come il suo sapore leggermente amarognolo e fresco si accompagni benissimo con i Formaggi di Malga, i Salumi e la Cacciagione.

Abbiamo così deciso di adottare il Radicchio dell’ Orso come una delle Erbe  da utilizzare per la preparazione di gustosi piatti che proporremo per il Servizio Cuciniamo  per  Voi … e che presenteremo in occasione di uno dei prossimi Corsi  della Scuola di Cucina “ Menta e Rosmarino “.

Abbiamo la possibilità di fornire, a chi ne fosse interessato, un certo numero di confezioni di Radicchio dell’ Orso sott’ Olio.

Per informazioni telefonare al N. 366 – 45.133.05

Scuola di Cucina e non solo … “ Menta e Rosmarino “   Tel.  366 – 4513305
www.mentaerosmarino.net
          E-mail : info@mentaerosmarino.net

 

Festival del Folklore 2012 – Sesto Calende 7-8 Luglio 2012

Pubblicata il by fabio Caricata in Gallerie Fotografiche | Lascia un commento  

Se possiamo paragonare il Festival del Folklore ad una scommessa possiamo tranquillamente dividerla in 2 parti.

La prima, quella di creare a Sesto un evento di successo, è stata ampiamente vinta;la seconda, quella di far si che il Festival del Folklore possa diventare un appuntamento richiamo di migliaia di visitatori, quest’anno ha posto le basi per far si che questo si ripeta con
cadenza annuale.

Il Festival del Folklore 2012 è stata una 2 giorni come poche se ne vedono:una week-end baciato da calde giornate estive segnato da una partecipazione popolare da incorniciare.

Le immagini, più delle parole, del ns.Franco Girardi testimoniano il successo di questa manifestazione.

Testimoniano il folto pubblico che in occasione della serata di Sabato 7 Luglio 2012 ha assistito alla esibizione degli Sbandieratori di Ferno, del Gruppo Manghin e Manghina di Galliate (Novara), della Fanfara dei Bersaglieri di Vergiate,del Folklore offerto da “O Pazzariello” di Torre Annunziata e degli Amici di Ichonos dalla Sardegna.

A fare gli onori di casa La Banda di Stunaa di Sesto Calende.

In concomitanza della Mostra Mercato della EnoGastronomia ed Artigianato che ha trasformato sin dalla prime ore del Festival in un vivace salotto la centrale Via Roma, Domenica 8 Luglio 2012 ha visto protagonsite in Piazza De Cristoforis e nella vicina Via dell’Olmo le Auto d’Epoca e roboanti
Centauri di 2 Ruote.

Al calar della luci la musica della Scuola di Ballo Lulu Dance ha trasformato Piazza Mazzini in un inedito Salsodromo e Balera Romagnola.

Ci è bastato poco per scatenare le danze mentre gli amanti della buona musica hanno potuto assistere ad un Concerto di un Gruppo Sestese : musiche degli Anni ’70 ed ’80 rivisitati in personali interpretazioni.

Gonfiabili, Salti Circensi e le Magiche Bolle sull’Acqua nelle tre principali Piazze del Centro non hanno poi deluso i più piccoli.

Chiamatelo poi solo….Festival del Folklore!!

Ed ora ti basta un click per guardare la gallery fotografica dell’evento.

Bracciali OPS!Love.

Pubblicata il by Limbiati Tempo e Preziosi Caricata in Gioiellerie e Orologerie | Lascia un commento  

Un accessorio divertente e colorato, che ama prendersi in giro e prendere in giro facendo il verso, in una chiave ironica, di un cult del Mondo della Gioielleria.

Il Suo nome è OPS!Love e si presenta sotto forma di un Bracciale dall’aspetto (e non solo quello) light formato da una catena in resina anallergica con finitura Soft Touch e da un generoso pendente a Forma di Cuore dove incisa viene riportata la scritta “Lovely designed in Italy“.

Il celebre bracciale di Tiffany&Co con l’inconfondibile Chiusura a T che è il desiderio mai nascosto di migliaia di Donne diventa ora, in una chiave ironica e cheap il Must di una stagione ed, anch’esso perchè introvabile, inseguito e desiderato.

Un accessorio (diventa difficile chiamarlo Gioiello) che gioca con la Moda ed irride intoccabili cult dedicato a chi non vuole prendersi troppo sul serio e gioca con la moda e le sue icone.

Leggi di più

Granite e ghiaccioli a Sesto Calende

Pubblicata il by Christian Gasperin Caricata in Gelaterie | Lascia un commento  

Buongiorno a tutti,

oggi vi parliamo delle granite e dei ghiaccioli che potete trovare presso la nostra gelateria. La preparazione di questi prodotti è molto semplice (soprattutto per i ghiaccioli):

– I ghiaccioli sono semplicemente fatti utilizzando uno stampino e uno stecchino di legno e il gusto voluto. Versato il prodotto del gusto voluto, il liquido viene congelato e, tolti i ghiaccioli dagli stampi, essi vengono imbustati in sacchettini trasparenti e sono pronti per la vendita.

La gamma è composta da un vasto assortimento:

  • Limone 
  • Menta
  • Anice
  • Fragola
  • Lampone
  • Cola
  • Papaya
  • Mango
  • Maracuja

La cosa che li differenzia dai ghiaccioli industriali è che sono fatti con frutta vera, acqua e zucchero. Per quanto riguarda la menta e la cola invece siamo costretti ad usare il classico sciroppo in aggiunta all’acqua e allo zucchero.

Il ghiacciolo all’anice è un esempio perfetto per dimostrare la semplicità dei nostri ingredienti. Esso infatti si presenta di colore bianco (e non il classico colore azzurro a cui siamo abituati) in quanto utilizziamo solamente semi di anice stellato acqua e zucchero. Il colore blu dei ghiaccioli all’anice industriali è dato da un colorante.

Sul nostro sito www.gelateriadellago.it nella sezione acquisti on-line c’è la possibilità di prenotare i ghiaccioli e venirli a ritirare in una comoda confezione termica.

Le gamma delle granite invece è la seguente:

  • Menta
  • Limone
  • Arancio
  • Pompelmo rosa
  • Mango
  • Maracuja
  • Cola

Anche in questo caso sono fatte semplicemente con acqua zucchero e frutta (come prima la menta è fatta con l’aggiunta di sciroppo e per la cola invece usiamo la vera coca cola).

Gli altri gusti limone,arancio,pompelmo rosa,mango e maracuja sono fatti usando frutta al 100% o succo al 100% in aggiunta di acqua e zucchero.

A differenza dei ghiaccioli che basta uno stampino e tutti posso provare a riprodurli a casa, per le granite è più difficile in quanto serve un macchinario che continui a miscelare il prodotto mentre si abbassa la temperatura al di sotto degli 0°C.

La novità di quest’anno sono i gusti mango e maracuja per le granite. Durante la fiera annuale del gelato tenutasi a Rimini, abbiamo avuto occasione di assaggiare questi due frutti tropicali disponibili in confezioni per gelaterie e pasticcerie e siamo rimasti subito folgorati. A riprova della qualità di questi prodotti, riceviamo spesso complimenti da persone di origine sudamericana che ci dicono che questi sapori gli ricordano la loro terra. Di meglio non potevamo sperare.

 

Mostra Mineralogica di Macugnaga

Pubblicata il by Dott. Bogni Giorgio Caricata in Minerali e Pietre | Lascia un commento  

 

Domenica 15 luglio si svolgerà nella piazza del Municipio a Macugnaga la 6° manifestazione mineralogica organizzata dalla Pro Loco di Macugnaga in collaborazione con “i Figli della Miniera” ed il gruppo mineralogico ossolano.

 

Saranno presenti una ventina di espositori, ricercatori e collezionisti di minerali e tra questi non poteva mancare il contributo del “la Galleria dei Cristalli”

 

La manifestazione si svolgerà ai piedi della splendida cornice del monte Rosa con accesso libero e gratuito dalle 9,30 fino alle ore 18,00 circa.

 

E’ una bella occasione per conoscere ed incontrare alcuni ricercatori piemontesi specializzati nei minerali ossolani.

 

Noi della Galleria dei Cristalli saremo presenti con una splendida selezione di interessantissime antiche lampade da miniera, alcuni tra i nostri più bei campioni mineralogici di pregio internazionale, l’oro alluvionale del Ticino e le nostre splendide creazioni in autentica pietra dura.

 

Una delle nostre esposizioni mineralogiche

Non mancate di fare una spettacolare escursione ai piedi dei ghiacciai del monte Rosa e con l’occasione di venire a trovarci.

 

Sarà una bellissima gita nel fresco delle montagne ed in compagnia dei cristalli e dei minerali che con l’occasione saranno un po’ più “vicini” alle montagne che li hanno originati.

 

Non mancate alla 6° Mostra Mineralogica di Macugnaga.

http://www.comune.macugnaga.vb.it/ComAppuntamentiDettaglio.asp?Id=37591

I lavori nell’area Ex-AVIR

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Notizie | Lascia un commento  

Abbiamo visto ( e sentito) in queste settimane fervere i lavori nell’area della ex-vetreria. Finalmente qualcosa si muove!
I primi lavori consistono nello spostamento del torrente Lenza, che finora attraversa l’area coperto, e il cui corso verrà deviato e scorrerà scoperto parallelo a via Vittorio Veneto ed alla strada del Sempione.
L’argine sarà pedonabile e costituirà un piacevole percorso piantumato.
Per la necessaria deviazione del corso si dovrà temporaneamente chiudere la via Vittorio Veneto in prossimità delle scuole, e ciò costituirà certamente un disagio per i cittadini.
Ma questi saranno ampiamente ripagati dalla sistemazione viabilistica della zona, che prevede una serie di rotonde di svincolo utili non solo all’accesso al centro commerciale, ma soprattutto alla viabilità ordinaria.  Anche l’asse stradale del Sempione verrà modificato con l’introduzione di uno spartitraffico verde, come si vede dal progetto in figura.


Contemporaneamente si procederà agli sbancamenti per la costruzione dell’edificio del supermercato , che sarà dotato di due piani sotterranei per i parcheggi.  I piani prevedono l’inaugurazione del supermercato per la fine del prossimo anno.
Anche l’edificio del vecchio forno, di cui una parte sarà destinato alla comunità sestese,  e la fila di piccole costruzioni a filo di via Risorgimento verranno ristrutturati in tempi brevi a seguire.
L’amministrazione comunale sta valutando in queste settimane la destinazione più opportuna degli ambienti che entreranno in suo possesso, tenendo conto che le scelte devono essere coerenti  con la attuale situazione economica del Paese, che non consente opzioni  di solo prestigio e di costi di gestione e manutenzione elevati.
I nuovi ambienti  devono essere beni effettivamente utili a tutti i cittadini.
Per quanto riguarda le ulteriori costruzioni progettate nell’area, non si hanno al momento informazioni sui tempi e sulle modalità di costruzione.

Renzo Besozzi

 

Al Mugello con la Porchetta

Pubblicata il by Gianni macelar Caricata in Alimentari | 2 Commenti

Anche quest’anno come da loro tradizione i miei giovani amici Emanuele,Vincenzone, Gino, Nicola, Niccolò, i 2 Andrea ed Alessandro non possono mancare all’annuale appuntamento del Moto Gp al Mugello.

Oserei dire che senza la loro presenza tutto il “contorno” di questa manifestazione perde quel significato di aggregazione, simpatia, amicizia e perche’ no di “sfida” tra le varie compagnie provenienti da tutta la nostra penisola.

Ed ecco appunto, come ogni anno, che il Gianni macelar  viene chiamato a preparare i viveri per la sussistenza del week-end. Grigliate varie e miste, porchette intere, porchette disossate e ripiene, pancettone di maiale arrotolato con ripieno di coppa di maiale ecc ecc sono state le piu’ gettonate negli anni passati. Quest’anno invece abbiamo optato per un “middless” di maiale. Il middless e’ praticamente la pancia ed il carre’  del maiale disossati. Dal mio fornitore di fiducia ho personalmente scelto la carne necessaria per questo tipo di preparazione. L’ho disossata di modo che la pancetta, ovviamente con la sua cotenna, resti attaccata al carre’; praticamente dev’essere ben aperta cosicche’ dopo e’ pronta per essere arrotolata. Dopo averla ben insaporita e massaggiata  con del sale fino e dell’ariosto , l’ho ricoperta tutta con della salvia, timo e rosmarino. A questo punto il middless è pronto per essere arrotolato e legato in maniera molto energica di modo che si compatti molto bene.

Prima di cucinarlo lo lascio in cella frigorifera almeno 24 ore cosi anche la lonza interna fa in tempo ad insaporirsi molto bene. Ora e’ arrivato il momento di cuocerlo nel mio forno. Opto tutta la vita per una cottura molto lenta ed a bassa temperatura (circa 5/6 ore) ma con una rosolatura alta di modo che la cotenna risulti croccante come un biscottino.

 

Purtroppo i miei amici non potranno gustare la cotenna croccante perche’ una volta cotto al middless  gli devo “abbattere” la temperatura molto velocemente  cosicche’ il prodotto, visto che lo trasportano e deve rimanere qualche giorno prima di essere consumato, non abbia problemi di carica batterica elevata. Nel loro caso poi lo confeziono “sottovuoto”  e via che partono felici e contenti per il Mugello.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tornando un passo indietro questa e’ una preparazione che Vi consiglio quando volete fare un figurone invitando amici a cena o per gruppi di persone che decidono di passare una serata in compagnia degustando un piatto facsimile alla porchetta alla romana, di sicura bonta’ e soprattutto con un’occhio di riguardo al portafoglio che in questo periodo non guasta di sicuro.

Come avrete notato questa piatto richiede una preparazione anticipata un po lunga, quindi onde evitare spiacevoli rifiuti, Vi invito a richiedermela almeno 4 giorni prima della Vs serata di modo che abbia la possibilita’ di selezionarla, disossarla,  salarla e massaggiarla, lasciarla riposare ed infine cuocerla per poi consegnarvela in un contenitore termico di modo che resti calda.

Come avrete notato per Voi “sbattimento” zero, Vi lascio solo la preparazione di un contorno di stagione e vi garantisco che e’ sufficiente anche una semplice insalata o delle patatine fritte.

Servitelo con un vino rosso corposo e vedrete che il risultato sara’ eccellente. Parola di Gianni macelar….

Ah dimenticavo..giovani amici che siete in partenza, occhio alla guida delle vostre auto, e quando la mangiate bevetene una tazza anche per me. W la vita, W l’amicizia e la voglia di vivere, W Valentino e W il Mugello.

 

 

 

 

CALVIN KLEIN borse e accessori uomo donna

Pubblicata il by Mr e Mrs Shoes Caricata in Calzature Pelletteria | Lascia un commento  

Calvin Klein crea la sua ditta nel 1968. Le sue collezioni si fanno subito notare per la loro eleganza, semplicità e modernità.

Conosciuta inizialmente per la linea di intimo, la casa Calvin Klein ha poi diversificato i suoi prodotti e propone oggi abbigliamento, orologi, profumi e accessori di pelletteria.

Calvin Klein sorprende in ogni collezione i suoi seguaci immaginando sempre modelli dal design senza tempo e versatili all’infinito.

Tra i brand che trovate da Mr. & Mrs. Shoes c’è anche Calvin Klein con le collezioni uomo donna di borse e accessori.

La linea comprende le cinture, dal classico senza tempo logato CK in nero e kaky, anche double per avere due cinture in una, alla pelle elegante per un pantalone o sportiva per un jeans.

Passiamo poi ai portafogli di vari modelli e personalizzazioni per accontentare davvero tutti, per arrivare poi alle immancabili tracolle!

Sempre più usate anche dal mondo maschile le tracolle ormai fanno parte del look quotidiano per la sua comodità, niente più tasche gonfie di chiavi, cellulari, soldi e tichettanti monetine.

Anche per la donna la tracolla sta diventando un accessorio sempre più richiesto. Dalle classiche “piattine” al simbolo per eccellenza di Calvin Klein, il BAULETTO! Elegante e ricercato portato a mano, comodo e sportivo con la sua tracolla per avere mani sempre libere tra i bambini, spese e commissioni giornaliere.

Le collezioni Calvin Klein di borse da donna si compongono di diverse linee, differenti per materiali e forme, modelli sportivi ed eleganti, da tutti i giorni o per un evento speciale. Ma non manca mai la linea “continuativa” logata CK.

In ogni stagione Calvin Klein con le sue borse e i suoi accessori ci conquista!

 

Smalto semipermanente

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Centri Estetici | Lascia un commento  

Una bella alternativa allo smalto normale è il semipermanente, si applica in mezz’ora di tempo direttamente sulla propria unghia senza rovinarla.
Ottimo anche come rinforzante per le unghie che tendono a sfaldarsi o spezzarsi..una vasta di scelta di colori sempre alla moda sia per le mani sia per i piedi.

Lo smalto semipermanente dura più di 2 settimane, al mare, in piscina o nella scarpa chiusa il colore rimane intatto e sempre brillante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VI ASPETTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Tutti in Dragon Boat …per scoprire fiume e lago

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Notizie | 3 Commenti

Il CSCK, Circolo Sestese Canoa Kayak, associazione nata nel 1973 e con sede presso il Lido di Sesto Calende, vicino al Municipio, organizza oltre ai consueti corsi di kayak, escursioni sul lago Maggiore a bordo di un’ imbarcazione modello dragon boat, capace di portare fino a venti pagaiatori guidati da un capobaraca-timoniere che utilizzano pagaie monopala.
Un tamburino amplifica l’andatura impressa dal capovoga.

Il Dragone (che prende il nome dalle sue antiche origini orientali e che presenta fisicaemnte una testa di drago a prua e la coda a poppa) è una barca sicura e adatta a tutti, sportivi e non.
Studenti, managers, turisti, famiglie, si sorprendono nel scoprire la forza aggregativa di questa disciplina.

Per maggiori informazioni: www.sestesecanoa.it oppure  venite in sede dopo le ore 18.00.