Concerto di Antichi Organi

di Silvia Fantino – assessore alla cultura

Anche quest’anno si terrà un meraviglioso concerto per organo nella chiesa di S.Donato, sabato  4 agosto alle ore 21.00.

 

Il concerto si svolgerà secondo il seguente programma:

J. S. BACH                Fantasia super ” Komm, Heiliger Geist”    BWV 651
1685-1750

D. BUXTEHUDE     Ciaccona in mi minore
1637-1707

G. VALERY              Siciliana
1760-1822

B. PASQUINI           Passagagli per lo scozzese
1637-1710

J.S. BACH                  Concerto in do maggiore (da A. Vivaldi)      BWV 976
Toccata e fuga in re minore                           BWV 565

G. MORANDI            Sinfonia in re maggiore
1777-1856

F. MORETTI              Elevazione
(Padre Davide da Bergamo)
1791-1863

V. PETRALI              Sonata finale
1813-1889

Organista Davide Gorini
Gorini inizia gli studi musicali presso la civica scuola di musica di Besozzo. Successivamente decide di dedicarsi allo studio dell’ organo presso il conservatorio di Milano nella classe di F. Castelli. Si diplomerà col massimo dei voti sotto la guida di G.B. Mazza. L’ interesse per la musica barocca lo spinge ad approfondire questo repertorio presso la civica scuola di musica di Milano nella classe di organo di L. Ghielmi, in quella di clavicembalo di M. Croci e in quella di basso continuo di A. Frigè.
Nel 2008 consegue il diploma in organo barocco. Ha seguito vari corsi di perfezionamento: sul repertorio antico italiano con M. Salerno, su Felix Mendelssohn con L. Lohmann, sul repertorio ottocentesco italiano con E. Viccardi e su Bach con M. Radulescu.
Nel luglio 2011 vince il terzo premio (categoria diplomati) al concorso organistico nazionale Camillo Guglielmo Bianchi. Si è esibito in varie e prestigiose rassegne e all’ attività concertistica affianca quella didattica. Svolge attività di organista presso la basilica milanese di S. Maria della Passione.

Breve descrizione dell’organo

L’organo della chiesa, realizzato da Carlo Aletti di Monza nel 1869, è collocato in cantoria sopra l’ingresso principale e racchiuso in cassa lignea suddivisa in tre specchiature che racchiudono 33 canne (9-15-9) con bocche allineate e labbro superiore a mitria. Ad eccezione di sette finte, le rimanenti canne del prospetto appartengono al Principale 8’: la maggiore è l Do1 la cui mitria ha cinque punti a sbalzo a forma di croce. Tastiera di 61 note (Do1-Do6) con diatonici ricoperti in osso e cromatici in ebano. Spezzatura Do#3-Re3. Pedaliera diritta di 24 pedali, 12 suoni reali, costantemente unita alla tastiera. Consolle a finestra, registri a manetta disposti su due file a destra dell’organista. Accessori: due pedaloni per Tiratutti per il Ripieno e Combinazione libera alla lombarda un pedale sopra la pedaliera per l’inserimento della Terzamano
L’organo è stato restaurato dalla Famiglia V. Mascioni di Cuvio nel 2001.

 

 

Condividi ora su:

Pubblicata il by admin Caricata in Notizie

About admin

Lo Staff ILSC, sono soci dell' Associazione I Love Sesto Calende che ogni giorno mettono passione e impegno per promuovere I Love Sesto Calende il l primo Urban Blog della provincia di Varese. Un progetto nato nel 2012 allo scopo di promuovere on-line e sui social la città di Sesto Calende e le attività che ne fanno parte dell'associazione.

Lascia un commento