Luigi Capè nel Cuore dei Sestesi.

Milanese di nascita ma Sestese di adozione, Luigi Capè nasce a Milano l’8 Gennaio 1887.

Alla prematura morte del padre, assume giovanissimo la direzione dell’azienda di famiglia a Sesto Calende, dedita alla lavorazione del legno.

Da sempre appassionato d’aviazione, allo scoppio della prima guerra mondiale acquista in Francia la licenza esclusiva di fabbricazione per l’Italia degli idrovolanti F.B.A., considerati tra i migliori velivoli dell’epoca.

Ampliando e ammodernando la falegnameria di famiglia costituisce il primo cantiere produttivo per idrovolanti e successivamente, dopo la costituzione in società anonima “Società Idrovolanti Alta Italia” avvenuta nel 1915, viene realizzato un ulteriore cantiere in località S. Anna (dove oggi è sito il Cantiere Nautico Verbella) provvisto di relativo idroscalo per il collaudo dei velivoli e di una scuola di volo (poi passata alla
Regia Aeronautica, è l’odierno Parco Europa).

Luigi Capè, co-fondatore della SIAI, fa parte del Consiglio di Amministrazione della Ditta in qualità di Consigliere Delegato e successivamente come Direttore Commerciale.

Il 16 Novembre 1939 viene nominato Cavaliere del Lavoro.

Sul finire della guerra si preoccupa da subito ad abbozzare, in anticipo sui tempi, una
programmazione di pronta ripresa produttiva, ma il destino aveva deciso per lui diversamente: muore improvvisamente nella notte tra il 27 e il 28 Gennaio 1945, lasciando nello smarrimento 11.000 dipendenti che per lui, senza figli, rappresentavano il futuro di quell’Azienda, creata quasi dal nulla e che grazie anche alla sua brillante imprenditorialità aveva raggiunto le più alte cronache mondiali.

Al più grande capo d’industria espresso dalla nostra Città sono dedicate la Scuola Media del Centro Studi Angelo Dell’Acqua, il piazzale principale dello stabilimento SIAI Marchetti (oggi AgustaWestland) di Sesto Calende e una via nel quartiere della Quadra.

Tratto dal Libro “PiùCento”

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in 100 Anni di SIAI

About Lo Staff ILSC

I commercianti di Sesto Calende dal 2012, si sono uniti in questo blog per portare nella tua casa la loro professionalità, farti conoscere i loro prodotti e informarti di tutte le novità che succedono sulla città in riva al fiume Ticino.

One Response to Luigi Capè nel Cuore dei Sestesi.

  1. anna Gerosa

    E’ stato bellissimo vedere che lo zio di mio papà Franco Gerosa non è stato dimenticato. nella biografia si dice che non ebbe figli, ma lo zio amò mio papà come un figlio anche perchè “franchino” aveva perso il padre in tenera età.Innumerevoli i suoi racconti della casa degli zii. Le cene con il vegetariano scultore Trubezkoy, la zia Pina bellissima asso dello sci d’acqua e modella per Dudovich nel manifesto dell’Agfa. Grazie ancora

Lascia un commento