Sportello d’Ascolto Anti Usura Bancaria

La nostra associazione, l’Associazione Vittime del Sistema Bancario di Castelletto Ticino,  è nata per tutelare gli interessi dei consumatori rispetto ai servizi bancari ed assicurativi e agisce fornendo una serie di servizi a garanzia del cittadino ed in particolare:

  • calcolo delle somme pagate in eccesso dal correntista alla banca sui fidi di c/c;
  • rimborsi da banche e finanziarie dei costi che sono stati pagati anticipatamente in fase di estinzione anticipata;
  • verifica dei tassi soglia su tutti i tipi di finanziamento;
  • ci interponiamo tra il cliente e le società di recupero credito.

 

Articolo su Gazzetta di Arona

Articolo su Gazzetta di Arona

Grazie al Patrocinio concesso dal Comune di Sesto Calende i  Cittadini  possono recarsi presso la Sala Varalli (tutti i Giovedì dalle 18:15 alle 19:30) e avere una consulenza personalizzata e completamente gratuita.

Infatti  diversi Cittadini, venuti a conoscenza attraverso i nostri canali di informazione, si rivolgono alla nostra associazione per poter usufruire dei nostri servizi.

Di recente anche fonti di informazione locali si sono interessati alla nostra attività apprezzando la qualità e la serietà della nostra associazione.

Il Comune di Sesto Calende, si è  posto  all’avanguardia nell’offerta del servizio, essendo il primo nella Provincia di Varese ad offrire ai propri cittadini lo Sportello d’Ascolto gratuito.

 

Il Presidente A.VI.S.B.

Santangelo Pasquale

A.VI.S.B.
Associazione Vittime del Sistema Bancario – Castelletto Ticino
Tel. 333 128 7056
Mail info.avisb@gmail.com

Sito http://sites.google.com/site/avisbvittimesistemabancario
Pagina FB: http://www.facebook.com/AssociazioneVittimeSistemaBancario

Condividi ora su:

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in In Primo Piano, Notizie

About Lo Staff ILSC

I commercianti di Sesto Calende dal 2012, si sono uniti in questo blog per portare nella tua casa la loro professionalità, farti conoscere i loro prodotti e informarti di tutte le novità che succedono sulla città in riva al fiume Ticino.

Lascia un commento