La Giornata Internazionale dell’Ostetrica

Domenica 8 Maggio 2016 il Collegio Ostetriche della Provincia di Varese con il Patrocinio della Città di varese organizza ‘Le Ostetriche e gli Ostetrici oltre i Confini’.

L’appuntamento è alle Ore 16 presso la Sala Varalli del Comune di Sesto Calende.

 

Per commemorare il 5 Maggio, giornata internazionale dell’ostetrica, le studentesse del terzo anno del corso di laurea in ostetricia dell’ Univesità degli studi dell’Insubria di Varese esprimono i loro pensieri, le loro riflessioni e le loro aspettative riguardanti la professione.

‘Sono una studentessa di ostetricia dell’Università  degli Studi dell’Insubria. Tra non molto il mio percorso di studi si concluderà.

In questi pochi, ma intensi anni ho appreso molto e ho osservato ancora di più. Ho imparato che la figura dell’ostetrica ha un vastissimo ambito di competenza.

È l’operatore sanitario che riconosce la centralità della donna, della coppia, del neonato, del bambino, della famiglia ed attua interventi adeguati per la prevenzione, cura, salvaguardia e recupero della salute individuale e collettiva.

Dall’infanzia all’età  adulta accompagna la donna nei suoi momenti di difficoltà, fragilità, disagio, privazione e violenza e nei suoi periodi di radicale cambiamento e crescita.

 

La Giornata Internazionale dell'Ostetrica

La Giornata Internazionale dell’Ostetrica

 

Si occupa della salute femminile in tutti i suoi aspetti: dal campo sessuale e riproduttivo agli eventi naturali relativi alle fasi del ciclo vitale.

È  un operatore sanitario in grado di curare e supportare, di educare ed informare.

Sono una studentessa. Ho avuto il privilegio di accogliere nuove vite e di veder nascere nuove famiglie concretizzando il loro amore.

Ho conosciuto, talvolta, la responsabilità e la fatica di accompagnare alcune donne durante la fase malattia.

Ho provato un’immensa gratificazione nel vedere una madre guardare il volto di suo figlio per la prima volta e nel ricevere il sorriso di un anziana a cui ho dato consigli.

Ho visto le mamme dare alla luce i loro figli con una forza indescrivibile e ho visto donne lottare per la vita con una forza altrettanto grande.

Mi occuperò , nel mio prossimo futuro, di gravidanza, parto e puerperio, mi occuperò  allo stesso modo di prevenzione e di assistenza alla donna con problemi ginecologici.

Sono una studentessa. Amo il rapporto confidenziale che si instaura tra donne e sono felice quando penso che sarò una professionista su cui loro potranno fare affidamento nel momento del bisogno.

Mi auguro che donne e ostetriche continuino a comunicare e a fidarsi le une delle altre, perché attraverso l’arte della maieutica e la globalità delle competenze professionali si possono raggiungere obiettivi comuni.

Sono una studentessa. Ho iniziato questo percorso di studi con la voglia di dedicarmi alle donne, ora, ad un passo dalla laurea, questa voglia è  diventata desiderio profondo.

In un periodo storico in cui il pessimismo, la competizione e la sfiducia imperano, vorrei esprimere i sentimenti e gli obiettivi positivi intrinseci alla mia futura professione ostetrica, che è stata e continua ad essere il punto di riferimento di ogni donna in tutte le fasi del ciclo vitale.

Sono una studentessa. Domani sarò ostetrica e domani lavorerò accanto alle donne, per le donne.’

Condividi ora su:

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in In Primo Piano, Notizie

About Lo Staff ILSC

I commercianti di Sesto Calende dal 2012, si sono uniti in questo blog per portare nella tua casa la loro professionalità, farti conoscere i loro prodotti e informarti di tutte le novità che succedono sulla città in riva al fiume Ticino.

Lascia un commento