INCONTRO CON IL FOTOGRAFO GABRIELE CROPPI.

COMUNICATO STAMPA PER INCONTRO CON IL FOTOGRAFO GABRIELE CROPPI, OSPITE DEL FOTOCINEVIDEOCLUB VERBANO DI SESTO CALENDE IL 14 NOVEMBRE 2014, PRESSO SALA ELSO VARALLI PALAZZO COMUNALE SESTO CALENDE.

Il fotografo professionista Gabriele Croppi parlerà del suo percorso artistico, delle sue ricerche e illustrerà il contenuto del suo ultimo libro “New York, Metaphysics of the Urban Landscape” .

Durante la serata verranno proiettate immagini e filmati realizzati dal fotografo milanese.

 

New York, Metaphysics of the Urban Landscape

New York, Metaphysics of the Urban Landscape

 

Per tutto il XX secolo decine di geniali fotografi hanno stampato ogni forma di paesaggio, di nudo, e ogni altro genere di fotografia in bianco e nero, rendendo molto difficile un rinnovamento stilistico che interessasse il XXI secolo.

Trovare poi un artista capace di immortalare New York City – probabilmente la città più fotografata e documentata al mondo – e di produrre un lavoro in bianco e nero che fosse insieme nuovo ma anche emozionante, sembrava una sfida ancora più estrema.

La singolarità del lavoro di Gabriele Croppi sta nel fatto che riesce a raggiungere una forma spoglia e fortemente evocativa calando figure solitarie in alcune delle zone più frequentate e caotiche della città.

Croppi stesso sembra percepire la debolezza del mondo oggettivo e la risonanza interiore che i toni scuri e
il vuoto sono in grado di raggiungere. Il colore nero, piuttosto dominante in questa serie dedicata a New York City, lungi dall’essere un mero elemento stilistico, agisce come un processo drammatico.

La visione di queste immagini ci obbliga a soffermarci con ostinazione sui particolari delle stesse, generando un effetto straniante ottenuto nella convinzione – sottolineata dall’artista stesso – che “nella fotografia la dimensione metafisica sia rafforzata da un linguaggio estremamente realistico o addirittura iperrealistico”.

Fedele come sempre a un’estetica che rifiuti il formalismo tradizionale, Croppi ribadisce questa capacità di cogliere molteplici fenomenologie costruite su momenti di riferimento alla pittura e alla letteratura, con un senso di temporalità applicato mediante sovrapposizioni e collisioni di momenti contrastanti.

Queste fotografie appaiono come microcosmi contenenti le nostre preoccupazioni sulla condizione umana: fantasmi con volti sfuggenti, passanti pietrificati, inghiottiti dalle ombre in uno spazio in cui sono entrambi vittime e sconosciuti al tempo stesso.  (Marla Hamburg Kennedy)

 

Gabriele Croppi (1974) si diploma in Fotografia presso l’Istituto Italiano di Fotografia di Milano.

La sua ricerca è incentrata sul rapporto tra fotografia ed altre arti, come la pittura, la letteratura, il cinema e l’architettura. La sua ricerca Metafisica del Paesaggio Urbano ha ricevuto numerosi premi internazionali fra cui l’I.P.A. (International Photography Awards 2012 e 2013) ed il Golden Camera Awards (2013).

Vive in Italia a Milano lavorando nel settore dell’editoria, del collezionismo fotografico, e dedicandosi all’insegnamento presso l’Istituto Italiano di Fotografia.

Condividi ora su:

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in In Primo Piano, Notizie

About Lo Staff ILSC

I commercianti di Sesto Calende dal 2012, si sono uniti in questo blog per portare nella tua casa la loro professionalità, farti conoscere i loro prodotti e informarti di tutte le novità che succedono sulla città in riva al fiume Ticino.

One Response to INCONTRO CON IL FOTOGRAFO GABRIELE CROPPI.

Lascia un commento