SAPERI E SAPORI OTTOBRE 2016

Pubblicata il by risto bar pomodoro rosso Caricata in In Primo Piano, Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

 

IL TUBERO PER ECCELLENZA. IL TARTUFO

La fiera del tartufo d’Alba a Sesto calende; l’oro bianco

La festa del tuber magnatum pico, il tartufo bianco d’alba il 22 e il 23 ottobre e arrivata alla sua 8° edizione con grande soddisfazione sia degli organizzatori  (gruppo I love sesto calende ) che dei produttori di Alba che ogni anno  danno la possibilità di assaggiare e comprare il famoso tubero a casa nostra.images-1

L’Italia e senza dubbio un paese ricco di prodotti agroalimentari che tutti ci invidiano ma sono pochi i prodotti ad essere legati a un territorio come il tartufo.    La leggenda narra che esso nacque a causa di un fulmine scagliato da Zeus in prossimità di una quercia, pianta alla quale il fungo più prezioso è legato. Da allora questa “escrescenza della terra”, come veniva chiamata dai Romani, è entrata a far parte della vita degli uomini, ma sempre con un velo di mistero. Da sempre il tartufo affascina innanzitutto perché è diverso da qualsiasi altro fungo, al punto che per decenni si è dibattuto se fosse effettivamente un fungo, un tubero o altro. Ma anche perché contrariamente ai funghi “tradizionali” non si erge dal suolo, bensì resta sotto, manifestandosi quindi con un odore penetrante e indimenticabile.

Leggi di più

La Focaccia Zic

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Per iniziativa di Paola de La Reclame nasce la Focaccia ZIC dedicata al Centenario della Siai.

Ispirato, non nel gusto ma nel nome, a lo ZIC, lo Storico Notiziario Interno del DopoLavoro Savoia Marchetti di Sesto Calende, si inserisce di diritto nei programmi ed iniziative legate a questa storica ricorrenza festeggiata da una intera Città.

La Reclame omaggia in questo modo una Storia, molto Sestese, di Uomini ed Aeroplani e la Focaccia Zic (con Rucola, Pomodorini, Olive Taggiasche e Burrata) è un diverso ed originale modo per ricordare vicende che sono state sinonimo di progresso e conquista della Storia dell’Aviazione in Italia e nel Mondo.

Zic nel nostro dialetto significa un poco e vedeva le stampe il 18 Marzo 1938, il primo di 45 numeri, e per sei anni racconterà le vicende del Dopolavoro ma anche la vita e i momenti di svago di una Sesto Calende che si avviava a vivere gli anni cruciali dell’entrata in guerra dell’Italia, dei primi anni del conflitto e poi quelli drammatici della caduta del Fascismo.

‘Ma Zic che significa?’ si sarebbero potuti chiedere quanti non avevano allora, o non hanno oggi, molta dimestichezza col dialetto sestese.

La risposta veniva data dalla stessa Redazione nelle righe iniziali della presentazione del giornale:
“Zic” equivaleva ed equivale a “un poco, una briciola, una piccola quantità”.

Si trattava di un titolo provvisorio, che il capo redattore si dichiarava disponibile a modificare, scegliendolo tra i tanti che, auspicava, sarebbero stati proposti da molti tra i dopolavoristi della “Savoia Marchetti” che nel 1938 raggiungevano il numero di 6.000.

Ma la testata non subì mai alcun cambiamento nel titolo bensì, e solo parzialmente, nella grafica a partire dal n.6 del 2° anno, quando all’unico modello di aeroplano riprodotto sulla destra della testata ne furono aggiunti altri cinque.

Venne inoltre inserito il logo della “Savoia Marchetti” e trovata una soluzione grafica che desse maggior risalto alle tre lettere che componevano il termine “ZIC”, modifiche che furono introdotte, come si dirà, dal nuovo direttore Donato Basile.

Il Piatto del Centenario della Siai Marchetti

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Per iniziativa di Michelangelo Raiola, Chef del Ristobar Pomodoro Rosso di Sesto Calende, nasce il Piatto del Buon Ricordo dedicato al Centenario della Siai Marchetti.

Donato in una Elegante Confezione è frutto della Lavorazione Artigianale Italiana ed è ispirato ad una Cartolina dell’Epoca.

Il protagonista è un S.55, forse il veivolo più rappresentativo dell’attività progettuale dell’Ing.Alessandro Marchetti e che guadagno la propria fama grazie alle imprese aviatorie degli anni’30, in occasione di un sorvolo sul Fiume Ticino e di fronte alle Rive di Sesto Calende.

Ogni Piatto è rifinito a mano e singolarmente numerato a prova della sua natura limitata.

Con il Piatto del Centenario della Siai Marchetti Michelangelo Raiola con il Suo Pomodoro Rosso si inserisce di diritto nei programmi ed iniziative legate a questa storica ricorrenza festeggiata da una intera Città.

Michelangelo Raiola omaggia in questo modo la Città che lo ha adottato non solo professionalmente
scegliendo anch’esso di dare un tributo ad una Storia, molto Sestese, di Uomini ed Aeroplani.

Il Piatto del Centenario della Siai Marchetti: un diverso ed originale modo per ricordare vicende che sono state sinonimo di progresso e conquista della Storia dell’Aviazione in Italia e nel Mondo.

Questo cadeaux, che premierà chi sceglierà le proposte suggerite dal Menu del Pomodoro Rosso, è la ciliegina che lo Chef Michelangelo pone in apertura di una Stagione Estiva che gli Ospiti avranno modo di godere al riparo di una Terrazza sul Fiume tutta nuova e vizziati sia da proposte veloci e leggere per la vostra pausa pranzo che da proposte tesi a valorizzare i prodotti del territorio che la cucina mediterranea.

Finalmente estate.

Pubblicata il by risto bar pomodoro rosso Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Gentile cliente

Eccoci concentrati e pronti a partire ( non è che siamo stati mai fermi ) ma questa estate Sestese e ricca di eventi e occasioni da non perdere. L’esposizione mondiale sull’alimentazione è sicuramente il volano che ha dato una DSCN4136notevole spinta per partire col piede giusto al nostro territorio e le nostre piccole ma accoglienti imprese stanno dando ai visitatori di tutto il mondo un immagine di che cosa voglia dire MADE in ITALY e l’arte dell’accoglienza .

le manifestazioni in programma a Sesto Calende

  • Centenario SIAI Marchetti 1915—2015
  • Festival del folklore
  • I tre di’ in cumpagnia (Lentate)
  • La sera dei fuochi pirotecnici
  • Sesto Città e il palio Sestese

Sono solo alcune delle manifestazioni che la nostra Amministrazione in collaborazione con associazioni  e commercianti hanno programmato e organizzato per rendere la nostra città sempre più attrente e  turistica

Anche il Pomodoro Rosso si e preparato a questi avvenimenti con una terrazza tutta nuova sul lago per offrirvi un momento di vero relax con un menu di mezzogiorno con proposte veloci e leggere per la vostra pausa pranzo e  con un menu alla carta per le aperture serali di sicuro effetto che valorizza sia i prodotti del territorio che la cucina mediterranea di cui sono un propulsore .

Per quanto riguarda il centenario della SIAI fra tante iniziative e ricorrenze il Pomodoro Rosso ha ideato con una azienda artigianale che opera da anni nel settore della ceramica vietrese un piatto del buon ricordo con relativo logo e sfondo di Sesto Calende nella favolosa cornice del lago che lo caratterizza.

piatto

 

Quindi vi aspettiamo tutti i giorni tranne lunedì e martedì sera per deliziarvi con i nostri piatti.

E’ gradita la prenotazione al numero 0331 913209 e seguiteci sulla nostra pagina facebook dove potrete trovare i menù nel dettaglio.

Maestro di cucina F.I.C. Michelangelo Raiola

La Melanzana alla Parmigiana del Pomodoro Rosso.

Pubblicata il by risto bar pomodoro rosso Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Cristiani Biblici Insieme é un associazione religiosa protestante.

Vogliamo testimoniare alla potenza del Vangelo di Gesù Cristo vissuto e vogliamo servire il nostro Comune.

Abbiamo Chiese negli Stati Uniti che ci sostengono pregando per noi e pregando anche per il Comune di Sesto Calende.

Proviamo di incoraggiare i membri di queste chiese di venire e sperimentare direttamente tutto quello che rende il Comune di Sesto Calende e il paese di Italia speciale.

Quando vengono ci aiutano con la nostra attività e quando sia possibile ci danno una mano nel nostro servizio al Comune.

Rebecca Combs é un membro della nostra chiesa di origine a Dallas, Texas.

Nel anno di 2012 Rebecca é venuta per aiutarci condividere la famosa festa americana, Thanksgiving (il Giorno del Ringraziamento).

Con poco fatica Rebecca si é innamorata con questa bella Città e voleva aiutarci con il nostro desiderio di dare quello che possiamo al Comune.

Rebecca é tornata per stare a Sesto Calende per collaborare con noi per tre mesi nel Autunno del 2013.

Rebecca ha una laurea nella tv, radio e film dall’Università del Nord Texas.

Per alcuni anni lavorava per un programma televisiva giornalistica su cui Rebecca scriveva e produceva una Prova del Cuoco.

Questo lavoro aiutava Rebecca unire la sua passione per film e cibo.

Nei tre mesi in cui lei lavorava con noi l’abbiamo incoraggiata di usare il suo talento per approfondire la sua conoscenza della cultura Italiana e di Sesto Calende ed allo stesso tempo aiutarci benedire i nostri “vicini”.

Nel suo tempo qua ha avuto l’opportunità di fare Video per alcuni grandi talenti che abbiamo il privilegio di avere qua a Sesto Calende.

Ha documentato il Cuoco dell’Albergo Tre Re facendo un Tiramisu.

Ha passato un giorno con la Gelateria Oasi a capire l’importanza degli ingredienti naturali che usano per fare gelato.

Prima di tornare negli Stati Uniti l’ho assistita filmare la storia del famoso Raviolo di Sesto Calende, creato dalla meravigliosa Susy Milani dalla Casa della Pasta Fresca.

Rebecca é tornata in Italia nel Settembre di quest’anno.

Abbiamo approfittato la sua presenza e il suo talento per scoprire i segreti della Parmigiana alle Melanzane del Sig.Angelo Raiola del Ristorante Pomodoro Rosso.

Ho assistito con piacere perché considero Angelo un amico ma sopratutto perché ho pianto con gioia la prima volta che ho mangiato la sua Parmigiana di Melanzane.

Ovviamente il cibo é una parte importante della vita di ogni essere umana.

Siamo grati di vivere in un paese dove esiste una passione per cibo e una conoscenza senza pari.

Siamo fortunati che nella Città di Sesto Calende siamo circondati con questi grandi talenti che vanno oltre.

Spero che il video fatto dalla Signora Combs sia un modo appropriato per festeggiare questa parte della cultura Italiana e cultura locale.

Se questo porta più persone qua per apprezzare queste cose in persona saremmo contenti di aver servito in questa maniera.

Buon cibo è un strumento potente per capire un popolo e per unire le persone.

Per chi vuole seguire il presente lavoro della Rebecca Combs puoi guardare le ricette che fa per Good Morning Texas, Fox 4 Good Day, e il suo nuovo progetto, Spirited Cooking (www.spiritedcooking.com).

Puoi seguirla sul Facebook, Twitter e Instagram sotto il nome: @RebeccaCombsTV. Buon Appetito!

Terrance Luker

I Vini di Cascina Piano si presentano.

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Il Raviolo di Sesto Calende ha trovato il Suo Vino e quindi quale migliore opportunità di questo articolo per conoscerli da vicino?

 

Collocata sulle sponde del Lago Maggiore Lombardo nel Comune di Angera, l’Azienda Agricola Cascina Piano è una riconosciuta e vivace realtà di riferimento nella propria produzione di vini IGT “Ronchi Varesini” di qualità.

Nata nel 2003 per passione con il desiderio di realizzare un sogno e recuperare un’antica e preziosa vocazione del territorio, Cascina Piano si è posta come antesignana della certificazione IGT Ronchi Varesini, improntando la propria mission aziendale alla qualità, alla sperimentazione e ad un profondo legame con il territorio.

Il lavoro quotidiano dell’azienda si fonda sui parametri della qualità e della territorialità dei propri prodotti. I primi tre vini Sebuino, San Quirico ed Angliano hanno inaugurato la linea di produzione aziendale ispirata ai valori del claim “vino, arte e cultura popolare”.

Le etichette ispirate agli affreschi presenti nelle chiese locali ed i nomi dei vini sono tratti dalla storia e dalla toponomastica locale. I detti e le filastrocche dialettali riportate sulle bottiglie raccontano dei valori storici ed artistici del luogo. Allo stesso modo, la qualità, i profumi e i sapori dei vini sono il risultato di un’attenta valorizzazione delle risorse del territorio angerese che conferiscono sentori varietali di particolare interesse.

La qualità perseguita ambiziosamente dall’azienda è sintesi di territorio, di ricerca, di innovazione e di sviluppo.

Gli standard quantitativi e qualitativi sono regolati dal disciplinare «IGT Ronchi Varesini» rispetto al quale Cascina Piano si attiene con scrupolosa attenzione. Cascina Piano sceglie e valorizza vitigni autoctoni riproducendo varietà in parte abbandonate. Con la crescita delle aree vitate e della produzione, è aumentata la gamma dei prodotti ed è in progetto la creazione di “Cru” qualitativi per i vini da invecchiamento.

Leggi di più

Quattro Chiacchiere con Susy Milani.

Pubblicata il by LACASADELLAPASTAFRESCA Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Dopo anni e anni passati a deliziarci con le loro novità e tradizionali pietanze, abbiamo voluto rivelare chi c’è dietro ai fornelli, chi con tanto amore inventa e crea piatti per poter strappare un sorriso a noi clienti, Susy Milani, ovvero la proprietaria dell’amato ristorante self-service “La casa della Pasta Fresca”.

 

Da Dove Viene la Tua Passione?
Nasce mangiando, divertendomi con mia mamma preparando i Pranzi di Natale.

Mi ricordo che mia Nonna, di origine Ungherese, cucinava ottimamente solo i piatti  del suo Paese trascurando la Nostra cucina “Mediterranea”, scuocendo la pasta ed aggiungendo il dado ovunque per dare sapore…Da allora ho abolito il dado in cucina ed è vietato anche solo nominarlo! 

 

Da Dove Viene la Tua Creatività?
Ho frequentato il Liceo Artistico a Varese, Le Belle Arti all’Accademia di Brera e ho anche tentato la fortuna nel Teatro a Milano.

Da Milano sono tornata a Sesto Calende con l’intenzione di aprire un’osteria in ambiente familiare, seguendo così le orme di mio Nonno, il quale aprì negli anni 50′ l’Osteria di Oriano.

Per caso cercando il locale, ho trovato un Pastificio “Mensa” in vendita e ho colto subito l’occasione.

Prima di aprire il mio negozio però volevo essere pronta e preparata cosi feci esperienza, in un primo tempo, in un ristorante ad Arona dal Maestro Franco, dove ho appreso le basi e in  seguito a Milano, dove ho seguito un corso di cucina con Sergio Barzetti, prima che diventasse ‘Mr’s Alloro.

 

Come hai fatto ad amalgamare due stili differenti, come quello della cucina, e quello artistico, essendo più improntata verso quest’ultimo?

Curiosando e approfondendo con i libri, per poi concretizzare la teoria sul campo.

 

Come mai il tuo team è formato da sole donne?
Per la mia discordanza con gli uomini.

 

Tu sei conosciuta anche per le fantastiche e buonissime creazioni, ci sono progetti in vista?
Si, ci sono, ma non posso ancora accennarvi nulla, posso solo dirvi che sto per avviare un              restyling del locale che avverrà a piccoli passi e un riconoscimento importante a livello comunale di cui presto vi parlerò.

 

Un tuo motto?
Più che motto è una frase di mio Papà Renato che è un modo di vivere la vita.

E cosa direbbe?
Tira fuori la paglia dal c**lo!

 

Daniela Gnemmi in collaborazione con Lisa Vitaloni

La Pizza della Reclame.

Pubblicata il by La Reclame Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

C’è un posto che sempre più persone scelgono anche per una piacevole Serata in Pizzeria non solo per la contagiosa atmosfera che caratterizza questo locale ma anche per il proprio “Asso nella Manica” che stà piacendo a sempre più persone: la Pizza della Reclame!

Un piatto di per sè gia amato ma quella che esce dal forno elettrico del locale di Piazza Cesare Abba ha sempre più ammiratori.

Noi di ILSC siamo andati alla scoperta di questa neonata “Icona Sestese” per fare proprio quattro chiacchere con si occupa di confezionare questo gustoso gioiello.

Lo abbiamo fatto in occasione di un Sabato Sera di un lungo week-end di festa sorprendo lo stesso nel Suo angolo operativo: il miglior modo per carpirne eventuali segreti.

Il Suo nome è Sadd, di origine Marocchina è da 9 anni in Italia e da 4 è entrato nei Cuori dei Sestesi: merito anche di un contagioso sorriso, di una dedizione alla professione ed una cordialità (che può essere un esempio per molti) facile da incontrare anche fuori dai muri de La Reclame.

Ha imparato il mestiere del Pizzaiolo all’ombra del Monte Rosa complici delle stagioni in un locale di Alagna e quale miglior maestro poteva essere un Napoletano che ha insegnato i trucchi, anche quelli più segreti, di questo mestiere?

Una sorta di Accademy Training grazie al quale ha preso forma l’inconfondile Pizza de La Reclame: sottile, dai bordi morbidi e bassi e limitatamente croccante!

“Il trucco stà tutto nell’impasto e nella successiva lievitazione. Un lavoro paziente e delicato dove la pasta deve essere trattata come una Regina. Per Lei solo attenzione ed amore!”

Presso La Reclame la scelta è estesa anche verso impasti ai 6 Cerali ed Integrale.

“Una scelta che la clientela premia sempre di più ricorrendo verso la scelta di pizze sempre più soffisticate e, più frequente, la scelta della mozzarella di bufala al punto tale che la celebre Margherita è una tra quelle meno richieste”

La qualità degli ingredienti è alla base del successo di una buona pizza e, dal ricorso sempre più originale di questi, nascono le Pizze più insolite che diventano anche quelle più singolari ed amate.

E’il caso della Pizza La Reclame dove i Friariélli da quest’anno vengono accostati al prosciutto cotto (sino a poco fa era la salsiccia che sposava nel gusto uno degli ingredienti più amati della Cucina Napoletana e Romana).

In questi giorni ha invece preso forma la Pizza dedicata alla imminente stagione estiva, quella del 2014: la Pizza Andria.

Un tributo alla Puglia dove il formaggio fresco, simbolo di una regione e che non  caso raggiunge la qualità migliore nei mesi primaverili ed estivi, (la stracciatella) si unisce a zucchine fresche e basilico.

Un motivo in più per una visita a La Reclame alla scoperta di sapori, gusti ed accostamenti inediti per una pizza originale e sempre diversa.

Ristorante Pizzeria LA RECLAME.

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Camminando per le Vie del Centro, nella nostra graziosa Città di Sesto Calende,  sono andata  alla scoperta della Piazza Abba e più precisamente del Ristorante Pizzeria “LA RECLAME”.

Un ambiente accogliente, rustico come stile ma al contempo elegante, gestito e reinventato nel Novembre del 2012 dalla proprietaria Paola che con il suo Team sa accogliere, in modo famigliare, i suoi clienti proponendo una cucina tradizionale Lombarda.

Per una pausa pranzo sfiziosa potrete trovare anche un delizioso Menù Fisso dal Martedì al Venerdì nelle seguenti formule:

  • Primo + bevanda + caffè € 6.00
  • Secondo + bevanda + caffè € 8.00
  • Primo + secondo + bevanda + caffè € 11.00

 

Inoltre “La Reclame” è rinomata per le sue pizze da quelle classiche alle speciali come quella della casa da cui prende il nome … Pizza “La Reclame” con mozzarella, friarielli (cime di rapa) e salsiccia assolutamente da provare!!! Per i palati più esigenti ci sono pizze con impasto ai 6 cereali o integrale.

La Pizza de La Reclame

La Pizza de La Reclame

 

Potrete  accomodarvi nella Sala con Camino in pietra, gettonatissima nel periodo invernale, scegliere la Sala Giardino più riservata o la Sala Esterna più conviviale od ancora la Sala Bar.

La Sala del Camino

La Sala del Camino

Nel Ristorante La Reclame  è possibile gustare degli ottimi piatti  tradizionali anche a base di pesce di lago e di mare ma ho scoperto una  specialità a me sconosciuta …La Pluma Iberica ovvero carne di maiale nero.

Questa carne è molto diversa da quella del suino “rosa” perché proviene da allevamento allo stato brado di suini ibérici su ampie colline spagnole coltivate a querceti.

Questa razza è scura, la sua carne ha un alto contenuto di grasso oleico proveniente proprio dalla ghianda di quercia, di sui si ciba.

Infatti, il sapore della sua carne è infinitamente più gradevole e aromatica con un retrogusto di nocciola. Inoltre, la carne del suino ibérico è quasi del tutto priva di colesterolo grazie proprio all’alimentazione con le ghiande.

Il suo nome deriva proprio dalla sua forma simile a quella di una piuma. Il taglio viene prodotto dalla parte anteriore del lombo vicino al collo. Taglio molto pregiato nell’ambito della ristorazione per la sua estrema tenerezza.

Caspita quante cose si scoprono girando per la Nostra bella città!

A breve sarete aggiornati sui menù giornalieri proposti da “La Reclame” e sulle serate a tema organizzate una volta al mese per deliziare i Vostri palati.

Paola ed il suo Team Vi aspettano!

Daniela Gnemmi

Un Brunch Domenicale sul Fiume Ticino.

Pubblicata il by risto bar pomodoro rosso Caricata in In Primo Piano, Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

“IL BRUNCH” DEL POMODORO ROSSO di Daniela Gnemmi

Brunch termine americano che unisce la prima colazione (breakfast), con il pranzo (lunch), molto diffuso nei paesi extra europei con una formula ristorativa molto informale dove ci si serve a buffet…ricette calde e fredde, dolci e salate vengono sapientemente accompagnate da bevande alcoliche ed analcoliche.

Il Pomodoro Rosso, situato in una zona molto tranquilla con vista panoramica sul fiume azzurro ( zona pedonale all’inizio della meravigliosa passeggiata), propone ai propri clienti questa formula innovativa, già molto apprezzata per la sua varietà di piatti preparati con grande stile e creatività dal nostro Masterchef Michelangelo ed il suo staff.

Il brunch della Domenica è accompagnato sempre da una varietà di pani di vari gusti.

L’idea del brunch vuole essere anche un’occasione per far conoscere ricette e piatti della cucina regionale italiana, ricca di proposte e piatti tradizionali che generalmente per poterli assaporare bisogna recarsi sul posto.

Infatti le nostre proposte variano dal nord al sud con piatti tipici del nostro territorio privilegiando la stagionalità e la qualità delle materie prime.

Pur essendo di origine campana la nostra cucina è principalmente basata su una dieta mediterranea con piatti a base di pesce e verdure e non mancano arrosti e carni del vicino Piemonte…che con l’abbondanza dei suoi pascoli ci offre una qualità di carni veramente ottima.

Oltre alla formula brunch, si può sempre gustare il nostro scialatiello all’amalfitana…continuando con pesci e carni di qualità.

Il Brunch del Pomodoro Rosso viene servito la domenica ed è gradita la prenotazione. Tel: 0331-913209

La Pausa Pranzo Ideale.

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

A Sesto Calende, a pochi passi dal Centro, c’è un luogo che per me come per molte altre persone è diventato un punto di ritrovo…

Normalmente vado per lavoro …ma oggi ho deciso di portare la mia famiglia per festeggiare insieme il mio compleanno.

Un ambiente accogliente, un clima familiare, una cucina sana e a prezzi convenienti…

Una  location che ormai è sulla bocca di tutti…LA CASA DELLA PASTA FRESCA  rinomata anche per una  delle sue tante creazioni : “Il Raviolo di Sesto Calende al persico di Lago e gamberi di Fiume” che  sta facendo il Giro del Mondo.

La Casa della Pasta Fresca

La Casa della Pasta Fresca

E’ famosa anche perché tante persone dello spettacolo (Enzo Iacchetti) e della politica hanno cenato, pranzato o provato la cucina di Susy ed i suoi prodotti.

Per il mio compleanno ho scelto : un primo di Lasagne alla Bolognese…la pasta era talmente fresca che si scioglieva in bocca, come secondo del filetto di sogliola e contorno di verdure miste…fresco e sano …e per dolce una fetta di ceesecake  con frutti di bosco… STRABILIANTE!!!

Una torta che se non fatta bene può risultare pesante…invece quella preparata da La Casa della Pasta Fresca mi ha lasciato senza parole. Una base croccante con una crema delicata per terminare con una mousse acidula di frutti di bosco…che connubio strepitoso per le mie papille gustative!!! Mi spiace la foto della torta non c’è perché è sparita in un attimo !!!

I miei figli, che non sono mangioni, hanno fatto il bis…mi sa che li devo portare più spesso!!!

So cosa state pensando : “Mi sa che cucini male!!!“ …no devo dire che me la cavo, ma a volte per la fretta non do particolare attenzione alla cucina… un po’ come tutte le donne che lavorano.

Andare da Susy è come andare da un’amica che ti accoglie e ti offre pietanze genuine a prezzi convenienti pensate che il sabato c’è il menù bimbi ( a scelta) a soli 5,00€.

Inizialmente conosciuta come self-service, La Casa Della Pasta Fresca, oggi è molto di più perché offre, oltre alla produzione e vendita diretta della pasta fresca : Servizio catering e Banqueting,  pranzi e buffet per Cerimonie, Feste private ed Eventi e Noleggio Attrezzature.

Siamo rimasti talmente entusiasti che abbiamo già ordinato il Pranzo di Natale.

Se avete voglia di provare , la Nostra Susy Vi aspetta per deliziare i Vostri palati.

Da Susy potrete, inoltre, acquistare paste di tutti i tipi, colori e sapori per fare un Buon regalo per questo S.Natale e se volete potete spedire prodotti tipici Sestesi ai Vostri parenti e amici!!!

Ma Susy è anche un’artista e con la pasta da forma a creazioni uniche…Vi ricordate il Vestito di Pasta indossato dalla modella in occasione della sfilata Auto e moda?  Be preparatevi perché presto vi parlerò della sua ultima creazione!!!

Daniela Gnemmi

Saperi e sapori : la notte del tartufo.

Pubblicata il by risto bar pomodoro rosso Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

Anche quest’anno l’appuntamento con i produttori del tartufo D’Alba si rinnova, più forte e con una maggiore partecipazione degli stand produttori di questo particolare alimento che è il TARTUFO BIANCO D’ALBA.tartufo

Già dal pomeriggio di sabato 19 ottobre la piazzetta Guaranà si trasformerà in un meraviglioso mercato all’aperto dove si potrà curiosare tra gli stand con varie specialità e si continuerà fino a tarda sera tra un aperitivo o una cena .

La domenica sarà caratterizzata dalla risottata che si potrà degustare sul lungo Ticino. L’associazione Commercianti di Sesto e il gruppo di I Love Sesto Calende sono riusciti ad anticipare ad ottobre questa splendida rassegna e noi operatori del settore turistico non possiamo fare altro che appoggiare con grande impegno tutto lo sforzo fatto per organizzare l’evento, che ogni volta è un crescente di pubblico e di interesse enogastronomico.

Vi ho già parlato abbondantemente delle curiosità e delle caratteristiche del tartufo, ma volevo aggiungere alcune note per darvi maggiori informazioni:

  • Il tartufo è un alimento che sicuramente ha un costo elevato ma è anche vero che ne basta veramente poco per insaporire una ricetta;
  • Attenti alla conservazione, chiudetelo bene prima in un piccolo canovaccio e poi in un barattolo di vetro;
  • Non tenetelo per troppo tempo, consumatelo il prima possibile
  • Il tartufo bianco è preferibile gustarlo su piatti semplici in modo da esaltare il suo inconfondibile aroma

angeloIl Pomodoro Rosso per questo speciale weekend vi proporrà due eventi distinti: il “cooking show” e il menu’ degustazione per la cena.

Per quanto riguarda il “cooking show”, Master Chef Michelangelo vi proporrà, nell’incantevole scenario del Ticino, ricette esclusive, preparate davanti ai vostri occhi. Utilizzerà prodotti provenienti dalla zona di Alba e carni dell’ormai famoso Gianni Macelar. Questo evento si svolgerà davanti al Pomodoro Rosso a partire dalle ore 17.

Il menu degustazione per la cena di sabato sera, invece, sarà il seguente :

 

Crostini di pane nero con foie gras e prosecco € 5.00

Vellutata di zucca con tortino ai porcini e tartufo €14.00

Carpaccio all’Albese con misticanza di verdure €14.00

Raviolo ripieno di polenta e quartirolo con crema di parmigiano e tartufo bianco € 15.00

Risotto mantecato alla zucca gialla e tartufo € 15.00

Costoletta d’agnello con salsa di sottobosco e lamelle di tartufo € 22.00

Filettino di maialino al cioccolato e tartufo nero € 22.00

Fagottino caldo di pera e cioccolato con salsa € 6.00

 

IL costo totale della degustazione di quattro portate sara di  55,00 euro, compreso il benvenuto a tavola, escluso i vini.

In alternativa sarà anche possibile assaggiare piatti singoli.

E’ gradita la prenotazione al numero 0331 913209,seguiteci sulla pagina facebook.

 

 

Saperi e Sapori: Gli scialatielli d’ Amalfi mille miglia.

Pubblicata il by risto bar pomodoro rosso Caricata in Ristoranti e Pizzerie | Lascia un commento  

L’ESTATE STA FINENDO” cantavano un famoso duo della musica leggera degli anni ottanta ,ma l’Associazione Commercianti di Sesto calende e  I LOVE SESTO CALENDE non sono andati in vacanza.

 

fuochi

Con il successo della grande serata dei fuochi sestesi tenutasi a fine luglio che ha caratterizzato il momento più esclusivo ed esaltante dell’estate sestese con un’affluenza di pubblico eccezionale che ha premiato lo sforzo sia dell’associazione commercianti che dell’amministrazione comunale.

 

L’estate di Sesto Calende non sta finendo, ecco che il 7 settembre con la SFILATA AUTO E MODA SOTTO LE STELLE continuano le iniziative promosse dal Gruppo Commercianti e da I Love Sesto Calende per  valorizzare la nostra ridente cittadina sempre più bella e turisticamente valida.

 

Una serata voluta dal gruppo e organizzata nei minimi dettagli con un valore aggiunto molto suggestivo, le strade del centro, saranno teatro di una sfilata di auto d’epoca e modelle che al meglio rappresenteranno gli esercizi commercialie le aziende che hanno aderito all’ iniziativa.

 

pomodoro

Anche noi del POMODORO ROSSO  abbiamo voluto rappresentarla in un modo particolare ,oltre come sempre ad offrirvi pesci e carni di qualità per chi lo desidera ci sara la possibilità di assaggiare lo SCIALATIELLO MILLE MIGLIA .

 

L’idea mi è venuta  dalle auto d’epoca che saranno usate nella nostra sfilata speciale e quindi memore della famosa competizione  MILLE MIGLIA ho pensato di fare un percorso gastronomico nella nostra bella Italia offrendovi un assaggio di diversi tipi di condimenti della cucina regionale che accompagneranno i nostri scialatielli  durante la serata.

1000

Gli scialatielli sono un tipo di pasta fresca nata ad Amalfi dalle mani dello chef Enrico Cosentino, un impasto semplice senza uova che può essere lavorato con il latte o l’acqua.

Noi lo prepariamo con acqua e il formato ricorda degli spaghetti più corti a sezione appiattita ,questo formato favorisce l’amalgama dei condimenti e quindi una migliore esaltazione dei sapori.

Quindi non resta che prenotare al numero 0331 913209

Vi aspettiamo.

Michelangelo Raiola