Perché dicono che le costellazioni familiari sono un “teatrino”?

 

Ho sentito spesso affermare che la pratica delle costellazioni é un “teatrino” –  in un’accezione ironica certamente – in cui le persone fingono di “interpretare” un personaggio.

Vero: le persone rappresentano altre persone o entità astratte come l’Amore o il Coraggio (giusto per citarne due a caso), ma non è vero che si finga di rappresentare un personaggio, – anche se forse la parola stessa rappresentante può in fondo effettivamente fuorviare.

La parola rappresentante in costellazione ha un valore diverso da quello giuridico;  ha il senso di mostrare-farsi vedere-rivelarsi.

I rappresentanti non fingono per due principali e semplici motivi:

  • Il primo è che il gruppo non conosce un copione, non c’è la ricerca di un lieto fine né un finale a sorpresa. Ognuno sente il proprio corpo e sta nell’ascolto puro e semplice.

Attraverso una costellazione si rende visibile una dinamica interiore tridimensionale e il suo movimento non è volto alla risoluzione di un problema, bensì riconoscere le forze insite in un sistema (esempio quello familiare) e le leggi a cui questo risponde.

  • Il secondo è che la figura del facilitatore è preposta, allenata a stare nell’ osservazione empatica, a facilitare, per l’appunto, il flusso naturale che si crea attraverso il sentire dei rappresentanti. Più semplicemente il facilitatore, per sua formazione, ha imparato a distinguere dentro di sé, cosa è materiale emotivo personale e cosa invece è il sentimento o l’emozione che incarna una persona estranea al sistema della persona che fa la sua costellazione. I rappresentanti sono immersi in ciò che viene chiamato “campo cosciente” ed è il fondamento su cui si basa il lavoro delle Costellazioni familiari.

Domenica 11 Marzo 2018 dalle 09:30 alle 18:00 ti propongo una giornata per sperimentare questa pratica e se hai bisogno di ulteriori informazioni, dubbi e domande non esitare a contattarmi.

Locandina seminario

Buon fine settimana Laura Rubiola per Colori dell’Anima

Contattaci
Logo Associazione Colori dell'Anima

Noi sul Web

Sito Web Colori dell'AnimaPagina Facebook Colori dell'Anima

Dove siamo

 

I Love Sesto Calende parla anche di:

Condividi ora su:

Pubblicata il by Daniela Cetti Caricata in Associazioni

About Daniela Cetti

L'obiettivo principale dell'associazione è stimolare le persone a ritrovare l’essenza della propria vita migliorando l’equilibrio tra mente, corpo ed emozioni, a scoprire le proprie potenzialità e le parti più nascoste di sé, e quindi conoscersi meglio per orientarsi nella vita, nelle relazioni e nel lavoro.

Lascia un commento