Oratorio estivo 2017.

“Ma quale sarà il tema di quest’anno?” iniziano a chiedersi i bambini, e magari anche qualche genitore…

Chi conosce già da un po’ la realtà dell’oratorio estivo sa infatti che le giornate non saranno organizzate a caso, ma ruoteranno intorno ad un filo conduttore; ci saranno le magliette con il logo e l’Inno da cantare a squarciagola durante il cerchio di gioia finale; ci sarà una storia che ci accompagnerà settimana dopo settimana e ci saranno delle parole da conoscere ogni mattina, per imparare a viverle e farle un po’ più nostre.

Negli anni passati ad esempio abbiamo imparato a vivere NASINSU, rivolti al cielo ma con i piedi per terra; abbiamo scoperto che l’umanità è meravigliosa perché Gesù ha scelto di venire ad abitare qui, al PIANOTERRA; ci siamo sentiti invitati TUTTIATAVOLA, per nutrirci del vero cibo che ci fa venir voglia di crescere… Dal 12 giugno al 21 luglio invece scopriremo la bellezza della creazione, che DETTOFATTO, è nata dalla Parola di Dio.

Attraverso il tema ogni anno diverso vogliamo trasmettere ai bambini e ai ragazzi quello in cui crediamo profondamente: che cioè la vita del Vangelo (quel Vangelo che magari tanti già conoscono perché frequentano il catechismo o perché se ne parla spesso durante l’ora di religione) è una vita vera e bella, alla portata di tutti, una vita che riempie il cuore di gioia e dà un senso a tutto quello che facciamo.

Allora non ascolteremo solo delle belle parole nei momenti di preghiera, ma proveremo insieme a metterle in pratica: accogliendo amici che non conosciamo, imparando a giocare con lealtà, curando gli ambienti che ci ospitano, manifestando tutta la nostra gioia con canti e balli, contemplando la creazione che è appunto al centro del tema di quest’anno.

Saremo aiutati dai nostri animatori, adolescenti che hanno scelto di dedicare tante ore del loro tempo ai più piccoli, che si stanno già preparando con cura a questo compito, che ci metteranno tutto l’entusiasmo e la passione dei loro 16 anni.

Ci saranno poi anche tanti adulti impegnati nei numerosi servizi che l’oratorio comporta, e anche molti di loro sono già all’opera.

E per finire ci saranno i nostri sacerdoti: don Giorgio in prima linea, al quale si deve la gran parte dell’organizzazione; ma anche il nostro parroco don Luigi, che stima così tanto il nostro oratorio; don Massimo, che ritroverà i suoi alunni della scuola parrocchiale, e non ultimo don Dino, che spesso vediamo affacciato alla sacrestia prima di iniziare la celebrazione della Messa in Abbazia.

Certo, se proprio vogliamo fare pubblicità all’oratorio estivo, ci sono sicuramente altri fattori da sottolineare: ci si può iscrivere anche ad oratorio iniziato, le quote sono molto convenienti, non si pagano tariffe extra per arrivare prima del tempo o fermarsi dopo, c’è una certa elasticità negli orari… tutte notizie che potete trovare nel pieghevole e nella locandina. Ma l’oratorio è molto di più per noi: è la nostra casa tutto l’anno, una casa dove vivere insieme esperienze di gioia e condivisione, crescendo sempre di più nell’amicizia fra di noi e con Gesù. Dal 12 giugno, per sei settimane, la porta si aprirà a oltre duecento bambini e ragazzi: il nostro desiderio più grande è che tutti possano sperimentare (chi magari per la prima volta, chi invece ritrovando un ambiente ormai familiare) la certezza  di essere creature uniche e meravigliose, amate da Dio da sempre e per sempre.

Pubblicata il by Lo Staff ILSC Caricata in Associazioni

Lascia un commento