Tempo di grigliate

Grigliata da Re del Gianni Macelar a Sesto Calende

É tempo di grigliate, è tempo di Gianni Macelar

Primavera, sole, grigliate, un connubbio indissolubile che chiama immediatamente in causa il Gianni Macelar.

Cominciamo a chiarire una cosa, a fare la differenza è soprattutto la qualità della carne, partite da carne buona e siete già sulla buona strada per portare a casa il titolo di Re della Griglia. Carni di allevamenti italiani, meglio se della zona, di filiera controllata ed alimentate correttamente.

Fate una telefonata al Gianni qualche giorno prima e potrete pianificare al meglio la vostra  grigliata.

Immancabili in ogni grigliata le costine: potete prenderle già tagliate oppure, meglio ancora,  prendere il pezzo intero: in questo caso suggeriamo di fare un dry rub con una miscela di curcuma, salvia, rosmarino, sale, timo, senape, olio e  zucchero di  canna e mettetela in forno a 60/70 gradi per 5 ore a cuocere lentamente (anche la sera prima) e poi buttatela sulla griglia a prendere colore.

Se volete saltare lo sbattimento delle 5 ore, il Gianni macelar vi fa lui questa preparazione cuocendovele in CBT e per voi solo il tempo dell’ “inferno” sulla griglia.

Se volete stupire gli ospiti ci sono le costate di scottona con 40/60/90 giorni di frollatura, attenzione solo a non esporle alla fiamma viva.

Costate frollate 80 giorni (dopo la trimmatura) del Gianni Macelar

Costate frollate 80 giorni (dopo la trimmatura)

Su prenotazione anche gli arrosticini, una piccola delizia a base di pecora o di pollo e se volete qualcosa di speciale andate a rileggervi l’articolo sugli Inner Skirt Skewer.

Proposte per tutti i gusti:

  • filettini interi di maiale già marinati da far cuocere un 20 minuti sulla griglia
  • battutine di pollo marinate
  • tagliata di filetto di scottona con basilico e rosmarino oppure tagliata casalinga
  • mitici Hamburger del Gianni, lisci o con la salsa barbecue
  • bracioline di maiale
  • spiedini di pollo e misti
  • classici  teneroni di vitello

Ovviamente non possono mancare le salamelle e la salsiccia preparate dal Gianni, disponibili anche già pelate e schiacciate  per risparmiare tempo: mettetele sulla griglia e quando vedrete che non fanno acqua fatevi una domanda e datevi già la risposta!

Se poi volete tenere impegnata la bocca mentre la carne cuoce, qualche preparazione già pronta del Gianni è sempre utile, come ad esempio i suoi lonzini al finocchietto selvatico, al caffe’, alle erbe, al peperoncino, alla liquirizia od alla grappa, la lingua cotta a bassa temperatura, un bel salame lungo un metro e……!!!!!!!

Non farti trovare impreparato, fai una telefonata al Gianni fatti consigliare e prenota la carne per la tua grigliata.

Buon appetito!!!!!!!!!!

Paolo Maggioni

I Love Sesto Calende parla anche di:

Condividi ora su:

Pubblicata il by Gianni macelar Caricata in Alimentari

About Gianni macelar

Praticamente nato in "Butega", faccio il macellaio da tutta la vita per me è molto più di una passione è una vera e propria vocazione. Negli anni mi sono specializzato in frollatura della carne bovina selezionata di scottona di incrocio Piemonte, prodotta da mucche che personalmente seleziono in piccole stalle a km 0. Perché come ripeto spesso "La carne rossa buona è la più sana di tutte"

Lascia un commento